Piazza Affari poco mossa in avvio. FTSE MIB -0,1%

di , pubblicato il

Piazza Affari poco mossa in avvio. FTSE MIB -0,1%.

Il FTSE MIB segna -0,1%, il FTSE Italia All-Share -0,2%, il FTSE Italia Mid Cap -0,3%, il FTSE Italia STAR +0,1%.

Mercati azionari europei deboli: EURO STOXX 50 -0,4%, FTSE 100 -0,2%, DAX -0,4%, CAC 40 -0,2%, IBEX 35 -0,3%.

Future sugli indici azionari americani sotto la parità: S&P 500 -0,3%; NASDAQ 100 -0,5%; Dow Jones Industrial -0,1%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 -1,02%; NASDAQ Composite -0,68%; Dow Jones Industrial -1,15%.

Mercato azionario giapponese debole. L’indice Nikkei 225 ha terminato a -0,71%. Borse cinesi in rosso: Shanghai e Shenzhen chiuse per festività (riapriranno lunedì 10 ottobre), l’indice Hang Seng di Hong Kong al momento segna -1,3%.

Euro in flessione contro dollaro, tocca i minimi da inizio settimana. EUR/USD al momento quota 0,9800 circa.

BTP debole, spread poco mosso. Il rendimento del decennale segna 4,56% (chiusura precedente a 4,49%), lo spread sul Bund 242 bp (241) (dati MTS).

Finanziari in recupero dopo la flessione di ieri. In verde BPER Banca +0,5%: il Tribunale di Genova ha respinto il ricorso di Malacalza Investimenti contro l’ordinanza del 16 agosto favorevole a Banca Carige sulla nomina del nuovo cda.

Sale anche Banca MPS +1,7% nonostante i rumor su un rinvio dell’aumento di capitale a dicembre o addirittura a inizio 2023. Rocca Salimbeni vorrebbe lanciare l’operazione entro il 17 ottobre ma le banche del consorzio di garanzia potrebbero decidere di ritardare l’operazione a un momento più favorevole al fine di ridurre il rischio di inoptato. Secondo La Stampa invece l’a.d. Luigi Lovaglio è fiducioso sulla partenza dell’aumento nei tempi concordati con il principale azionista, il MEF.

Bene Banco BPM +0,9%: un portavoce ha confermato che l’ipotesi di un intervento in MPS non è mai stata presa in considerazione.

STM -2,5% perde terreno dopo le indicazioni negative per il settore semiconduttori arrivate dalla sudcoreana Samsung e dall’americana AMD (-4,5% in after hours al NASDAQ).

Debole Nexi -1,5% che punta ad ampliare ulteriormente la propria attività. Il Sole 24 Ore scrive che il gruppo operativo nel settore dei pagamenti elettronici sta trattando con Banco Desio +1,8% per una partnership nelle attività di merchant acquiring e gestione dei POS della banca lombarda. Si tratta di un accordo il cui valore potrebbe raggiungere i 100 milioni di euro. Banco Desio potrebbe scegliere il partner entro fine anno. In gara sembra esserci anche Worldline: il gruppo francese sarebbe pronto ad avviare trattative in esclusiva.

Gli appuntamenti macroeconomici di oggi: alle 10:00 vendite al dettaglio Italia.
Negli USA alle 14:30 indice retribuzioni, tasso di disoccupazione e nuovi lavoratori dipendenti non agricoli, alle 16:00 scorte all’ingrosso.

(Simone Ferradini – www.ftaonline.com)

Argomenti: , , , , , ,