'Piazza Affari in verde, sale lo spread. Conte cerca voti di "volenterosi". Brilla Stellantis. FTSE MIB +0,3% - Finanza e Borsa - Investireoggi.it

Piazza Affari in verde, sale lo spread. Conte cerca voti di “volenterosi”. Brilla Stellantis. FTSE MIB +0,3%

di , pubblicato il

Piazza Affari in verde, sale lo spread. Conte cerca voti di “volenterosi”. Brilla Stellantis. FTSE MIB +0,3%.

Il FTSE MIB segna +0,3%, il FTSE Italia All-Share +0,1%, il FTSE Italia Mid Cap +0,2%, il FTSE Italia STAR +0,8%.

BTP e spread in peggioramento. Il rendimento del decennale segna 0,65% (chiusura precedente a 0,62%), lo spread sul Bund 117 bp (da 114) (dati MTS).

Oggi il premier Conte è intervenuto alla Camera dei Deputati chiedendo la fiducia al governo. Ancora non è chiaro se le trattative per la ricerca dei voti dei “volenterosi” stanno andando a buon fine oppure no.

Mercati azionari europei poco mossi: EURO STOXX 50 -0,1%, FTSE 100 -0,2%, DAX +0,2%, CAC 40 +0,0%, IBEX 35 -0,1%.

Circa mezz’ora prima dell’apertura di Wall Street i future sui principali indici americani sono in parità: S&P 500 -0,0%, NASDAQ 100 +0,0%, Dow Jones Industrial -0,1%.

Debutto brillante in borsa per Stellantis +7,4% a 13,50 euro, il gruppo derivante dalla fusione tra FCA e PSA Peugeot Citroen, titoli delistati dalle contrattazioni. Banca Akros conferma il buy e il target a 17,40 euro precedentemente assegnati a FCA.

Positiva Exor +2,2% a 66,56 euro: Kepler Cheuvreux conferma la raccomandazione buy e incrementa il target da 70 a 76 euro. La holding di casa Agnelli è il primo azionista di Stellantis con il 14,4%.

Acquisti su Moncler +1,7% a 48,15 euro: Deutsche Bank ha incrementato il target del titolo a 50 euro. Venerdì scorso Carlo Capasa, presidente della Camera Nazionale della Moda, ha dichiarato a MF che prevede per il settore un rimbalzo delle vendite nel 2021 dal 6 al 15%.

Petroliferi in recupero dal rosso iniziale: il greggio si allontana leggermente dai minimi da 7-10 giorni toccati nella notte. I future marzo segnano per il Brent 54,95 $/barile (minimo a 54,50), per il WTI 52,35 $/barile (minimo a 51,80).

Eni +0,3%, Tenaris +0,8%, Saipem +0,2%.

Enel -3,6% e Snam -2,4% in netta flessione a causa dello stacco dell’acconto sul dividendo sugli utili 2020 (0,175 e 0,0998 euro per azione rispettivamente).

Telecom Italia -2,1% perde terreno: dai dati dell’Osservatorio sulle Comunicazioni dell’Agcom emerge che gli accessi complessivi alla rete fissa si sono ridotti di 390 mila unità tra settembre 2019 e settembre 2020, quelli alla rete in rame sono meno del 40% del totale (erano oltre l’85% a settembre 2016). Inoltre Vodafone risulta essere leader nella rete mobile con una quota del 29,1% contro il 29% di Tim.

Juventus FC -2,5% scivola sui minimi dal 10 novembre all’indomani della netta sconfitta per 2 a 0 a Milano con l’Inter. I bianconeri al momento sono staccati di 7 punti dalla vetta della classifica di Serie A e occupano il quinto posto, fuori dalla zona Champions League.

(Simone Ferradini – www.ftaonline.com)

Argomenti: , , , , , , , ,