Piazza Affari in verde con bancari ed Eni. FTSE MIB +0,2%

di , pubblicato il

Piazza Affari in verde con bancari ed Eni. FTSE MIB +0,2%.

Il FTSE MIB segna +0,2%, il FTSE Italia All-Share +0,2%, il FTSE Italia Mid Cap -0,1%, il FTSE Italia STAR +0,4%.

BTP stabile, spread in peggioramento. Il rendimento del decennale segna 3,74% (chiusura precedente a 3,73%), lo spread sul Bund 206 bp (200) (dati MTS).

Euro in recupero dal minimo di venerdì pomeriggio contro dollaro (1,0445). EUR/USD al momento quota 1,0520 circa.

Mercati azionari europei in verde: EURO STOXX 50 +0,0%, FTSE 100 +0,2%, DAX +0,2%, CAC 40 -0,1%, IBEX 35 +0,3%.

Future sugli indici azionari americani positivi dopo il progresso di venerdì: S&P 500 +0,3%; NASDAQ 100 +0,5%; Dow Jones Industrial +0,2%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +0,22%; NASDAQ Composite +1,43%; Dow Jones Industrial -0,13%. Oggi Wall Street chiusa per festività.

Mercato azionario giapponese negativo questa mattina, l’indice Nikkei 225 ha chiuso a -0,74%. Borse cinesi in verde: l’indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha terminato a +0,50%, l’Hang Seng di Hong Kong al momento segna +0,3%.

Avvio di settimana caratterizzato dallo stacco dei dividendi di alcune blue chip (la cui performance viene di conseguenza penalizzata) tra cui Poste Italiane -3,5%, Hera -5,1%, Snam -3,8%, Terna -3,4%, Leonardo -2,1%. Da segnalare che al netto dell’effetto cedola questi titoli sarebbero in parità o in rialzo.

Buona performance per Eni +0,8%: nel fine settimana è stato reso noto che il gruppo è stato selezionato da QatarEnergy come nuovo partner internazionale per l’espansione di North Field East (NFE), il più grande progetto al mondo di GNL. QatarEnergy ed Eni creeranno una joint venture (75% e 25% rispettivamente) che a sua volta deterrà il 12,5% dell’intero progetto NFE, di cui fanno parte 4 mega treni GNL con una capacità combinata di liquefazione pari a 32 milioni di tonnellate/anno (MTPA).

In rosso gli altri petroliferi Tenaris -1,2% e Saipem -4,3%: il greggio è stabile sui minimi da maggio dopo la massiccia flessione di venerdì. I future agosto segnano per il Brent 112,90 $/barile, per il WTI 107,95 $/barile.

Bancari in rialzo: l’indice FTSE Italia Banche segna +1,8%, molto meglio dell’EURO STOXX Banks, fermo a +0,2%. Intesa Sanpaolo +2,5%, Finecobank +1,7%, Unicredit +1,7%.

Bene anche il lusso:
Moncler +1,6%, Brunello Cucinelli +1,3%, Salvatore Ferragamo +1,2%, Ferrari +1,0%.

Acquisti sull’automotive: l’EURO STOXX Automobiles & Parts segna +1,0%. Stellantis +1,4%, Brembo +1,4%, Sogefi +1,4%

Forte ribasso per De’ Longhi -6,8% dopo che l’a.d. e d.g. Massimo Garavaglia ha dato a sorpresa le dimissioni per motivi personali con decorrenza dal 31 agosto 2022.

Gli appuntamenti macroeconomici di oggi: alle 15:00 e alle 17:00 interventi Lagarde (BCE).

(Simone Ferradini – www.ftaonline.com)

Argomenti: , , , , , , , , , , , , , , , ,