Piazza Affari in verde, bene i petroliferi. FTSE MIB +0,6%

di , pubblicato il

Piazza Affari in verde, bene i petroliferi. FTSE MIB +0,6%.

Il FTSE MIB segna +0,6%, il FTSE Italia All-Share +0,5%, il FTSE Italia Mid Cap +0,3%, il FTSE Italia STAR -0,0%.

Mercati azionari europei positivi ma sotto i massimi visti nelle prime battute: EURO STOXX 50 +0,3%, FTSE 100 +0,9%, DAX +0,3%, CAC 40 +0,6%, IBEX 35 +0,5%.

Future sugli indici azionari americani positivi: S&P 500 +0,2%; NASDAQ 100 +0,2%; Dow Jones Industrial +0,3%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 -0,30%; NASDAQ Composite -0,72%; Dow Jones Industrial -0,20%.

Mercato azionario giapponese in verde, l’indice Nikkei 225 ha chiuso a +0,66%. Borse cinesi positive: l’indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha terminato a +1,04%, l’Hang Seng di Hong Kong al momento segna +0,5%.

Euro in riavvicinamento al massimo dal 10 giugno a 1,0615 contro dollaro toccato ieri pomeriggio. EUR/USD al momento quota 1,0590 circa.

BTP in difficoltà, bene lo spread. Il rendimento del decennale segna 3,71% (chiusura precedente a 3,61%), lo spread sul Bund 207 bp (209) (dati MTS).

Saipem (teorico +19,99%) come ieri non riesce ad aprire esattamente come il diritto, ma per motivazioni opposte (calo teorico del 19,98%). Il gruppo ha intanto annunciato l’aggiudicazione di alcuni contratti, sia onshore che offshore, in Medio Oriente per un valore di circa 1,25 miliardi di dollari.

Positivi gli altri petroliferi Eni +2,5% e Tenaris +1,7%. Il greggio sale sui massimi da martedì scorso. Il future settembre sul Brent segna 112,40 $/barile, il future agosto sul WTI segna 110,95 $/barile.

Buon avvio per gli industriali CNH Industrial +2,0%, Leonardo +3,0%, Stellantis +1,1%, Salcef +1,6%, Fincantieri +1,2%.

Bene anche Maire Tecnimont +1,2% che si è aggiudicata nuovi ordini e integrazioni per licensing, servizi di ingegneria ed attività di engineering, procurement e construction (EPC) per un valore complessivo di circa 96 milioni di dollari.

In rosso i difensivi Amplifon -1,4%, Diasorin -0,9%, Recordati -0,9%.

Buon avvio di seduta per OVS +2,3% in scia alla lettera di intenti siglata con tutti gli azionisti di Coin SpA per acquisizione del 100% del capitale. L’accordo prevede l’avvio in esclusiva di “una fase di due diligence, nel corso della quale il Consiglio di Amministrazione si avvarrà di consulenti esterni, con l’obiettivo di addivenire – in caso di esito soddisfacente per OVS e di ottenimento di tutte le necessarie autorizzazioni – al perfezionamento dell’acquisizione entro la fine di novembre 2022”. Stefano Beraldo, a.d. di OVS, figura tra i soci di Coin: pertanto, l’acquisizione ricade nella disciplina delle operazioni con parti correlate.

Gli appuntamenti macroeconomici di oggi: alle 10:00 intervento Lagarde (BCE) e fatturato industria Italia.
Negli USA alle 14:30 bilancia commerciale beni e scorte all’ingrosso, alle 15:00 indice S&P-Case/Shiller (prezzi abitazioni) e indice FHFA (prezzi abitazioni), alle 16:00 indice fiducia consumatori (Conference Board) e indice Richmond Fed (manifatturiero), alle 22:30 variazione settimanale scorte petrolio (API).

(Simone Ferradini – www.ftaonline.com)

Argomenti: , , , , , , , , ,