PharmaNutra: siglato nuovo accordo di distribuzione per la Bolivia

di , pubblicato il

Nell’ottica di forte e costante espansione all’estero, PharmaNutra S.p.A. (Aim Italia-Ticker PHN) comunica di aver siglato un nuovo accordo di distribuzione internazionale per i prodotti a marchio SiderAL® (Ferro Sucrosomiale®). Il contratto è stato siglato con Drogueria Inti, la compagnia farmaceutica più grande e importante del Paese sudamericano, un colosso con 82 anni di esperienza, oltre 1000 dipendenti e 400 Informatori Scientifici sul territorio boliviano. L’azienda boliviana è un vero e proprio punto di riferimento del settore in una nazione con oltre 10 milioni di abitanti ed un’economia in netto sviluppo, con tassi di crescita in media del 5% (una delle più alte della regione). Drogueria Inti sarà quindi il distributore ufficiale ed esclusivo per la Bolivia di quattro prodotti a marchio SiderAL®, il complemento nutrizionale di ferro orale leader del mercato nutraceutico italiano, realizzati sulla base dell’innovativa Tecnologia Sucrosomiale®, un brevetto che permette di ridurre gli effetti collaterali comunemente associati con altri tipi di ferro e che ha letteralmente rivoluzionato il settore, forte di numerosi studi clinici a supporto. Drogueria Inti distribuirà per PharmaNutra S.p.A., SiderAL® Folic 30mg e SiderAL® Forte Int 30mg, mentre per Junia Pharma, SiderAL® Gocce Int bottle 30ml e SiderAL® Oro Int 12mg. “L’importanza dell’accordo di distribuzione firmato in esclusiva con Drogueria Inti per la Bolivia è strategica e va al di là dello specifico ambito territoriale. Siamo già presenti in Sudamerica, in Brasile per la precisione, grazie agli accordi con il nostro partner storico Zambon, ma quello con Drogueria Inti è il primo agreement che chiudiamo attraverso il nostro scouting di business development in un Paese latino-americano”, spiega Carlo Volpi, Consigliere Delegato di PharmaNutra S.

p.A. “Significativo anche il fatto che l’accordo riguardi sia i prodotti PharmaNutra che Junia Pharma, aprendo così ad ulteriori prospettive di crescita e distribuzione nel continente sudamericano”.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: