Per Daimler la crisi dei chip potrebbe durare fino al 2023

di , pubblicato il

Secondo Ola Källenius, chief executive di Daimler, la crisi dei chip potrebbe durare fino al 2023. “Diversi fornitori di chip hanno riferito di problemi strutturali con la domanda e questo potrebbe influenzare il 2022”, ha sottolineato il numero uno del colosso automobilistico di Stoccarda parlando domenica a una tavola rotonda in vista dell’Internationale Automobil-Ausstellung (la fiera dell’auto di Monaco di Baviera in svolgimento questa settimana). Källenius, prevedendo che la carenza di semiconduttori per l’automotive possa arrivare fino al 2023, ha però notato che l’impatto della crisi dovrebbe essere meno duro rispetto a quello registrato nel 2021, riporta Reuters.

(RR – www.ftaonline.com)

Argomenti: