Parigi aveva solo consigliato a Lvmh di rimandare su Tiffany

di , pubblicato il

Parigi aveva solo consigliato a Lvmh Moët Hennessy Louis Vuitton di rimandare l’operazione da 16,2 miliardi di dollari su Tiffany & Co. E la lettera del ministro francese degli Affari Esteri ed Europei, citata mercoledì dal colosso francese del lusso, non era vincolante. Lvmh citando l’impatto della crisi del Covid-19, la richiesta di rinvio del closing dal 24 novembre al 31 dicembre da parte dello storico marchio di gioielleria newyorkese e la lettera, firmata dal ministro Jean-Yves Le Drian (che citava le tariffe commerciali Usa contro prodotti made in France), mercoledì aveva di fatto annunciato la cancellazione del takeover. Lvmh aveva chiuso con una perdita limitata allo 0,09% mercoledì a Parigi, contro il guadagno dell’1,40% del Cac 40. Tiffany, che ha annunciato che farà a causa ai francesi, aveva successivamente registrato un crollo del 6,44% a Wall Street.

(RR – www.ftaonline.com)

Argomenti: