Nexi in progresso in avvio di ottava

di , pubblicato il

Nexi in progresso in avvio di ottava. Affari&Finanza di Repubblica torna ad analizzare la fusione con SIA senza aggiungere nuovi elementi se non un dato sui pagamenti elettronici: nel primo semestre 2020 hanno subito un calo del 6,3%, ma si tratta di un numero positivo. I consumi registrati da Confcommercio hanno fatto registrare ribassi ben più consistenti: -10,4% nel primo trimestre e -29,7% nel secondo. Nel pessimo contesto del primo semestre i pagamenti elettronici (ovvero il business di Nexi-SIA) hanno quindi evidenziato un’ottima performance. Il titolo ha toccato un massimo intraday a 16,22 euro riportandosi poi in area 16,14, sopra alla chiusura di venerdì a 15,86 euro. A 16,67 euro si colloca il lato alto del gap ribassista del 7 ottobre, resistenza da superare per mettere a tacere i recenti segnali di debolezza, in particolare il ritorno al di sotto del massimo del 3 luglio, resistenza critica durante la fase di rialzo, superata il 15 settembre (in chiusura di seduta), e ora supporto altrettando rilevante. Oltre 16,67 possibile il ritorno sul record del 5 ottobre a 18,19 euro, poi, in caso di rottura, movimenti fino a 20,32 circa, lato alto del canale crescente disegnato dai minimi di marzo. Discese nuovamente al di sotto di area 16 potrebbero invece anticipare il test della base del canale, passante a 15,30 circa. La violazione di quella trend line rischierebbe di aprire la strada al test di area 14 euro almeno.

(AM – www.ftaonline.com)

Argomenti: