Nexi: EBITDA sale a 503 mln nel 2019

di , pubblicato il

Il Consiglio di Amministrazione di Nexi S.p.A. riunitosi in data odierna ha approvato i risultati finanziari consolidati preliminari al 31 dicembre 2019, che confermano il solido trend di crescita operativa e finanziaria del gruppo.

– EBITDA pari a € 503 milioni, +18,5% a/a
– Ricavi pari a € 984 milioni, +7,1% a/a al netto di contratti di rivendita hardware a zero margine, +5,7% a/a nominale
– Investimenti record in Europa in innovazione, qualità e sicurezza: Capex pari a € 167 milioni, 17% dei Ricavi dell’anno
– Cash Flow operativo normalizzato a € 389 milioni, +25% a/a. Cash Flow conversion a 77%, in crescita di 3 p.p. a/a
– Risultati superiori alla guidance annunciata in sede di IPO

L’Utile di pertinenza del Gruppo Normalizzato è pari a € 222,7 milioni nel 2019, in aumento del 18,7% a/a.
Al 31 dicembre 2019 la Posizione Finanziaria Netta è pari a € 1.470 milioni rispetto a 2.454 milioni di fine 2018 grazie al rimborso e rifinanziamento del debito pregresso e alla generazione di cassa di periodo. La posizione Finanziaria Netta/EBITDA è pari a 2,9x a fine 2019, in significativo miglioramento rispetto al 5,8x di fine 2018 e al 3,5x post IPO.

“In quest’ultimo anno abbiamo consolidato il nostro posizionamento di PayTech leader del mercato Italiano dei pagamenti digitali”. Ha commentato Paolo Bertoluzzo, amministratore delegato di Nexi. “Nel 2019 abbiamo investito in tecnologia e competenze più di chiunque altro in Europa nel nostro settore, per portare ai nostri clienti sempre più innovazione, qualità e sicurezza. Questo ci ha consentito di proseguire nel nostro percorso di crescita e sviluppo sostenibile e di mettere a disposizione delle nostre Banche partner sempre più soluzioni semplici e altamente innovative in grado di semplificare la vita a cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione. Le operazioni straordinarie avvenute nell’anno ci hanno consentito inoltre di dare all’azienda ancora ulteriore scala, prospettiva e capacità di investimento, tutti elementi necessari per cogliere le opportunità offerte da un mercato sempre più dinamico e in via di consolidamento internazionale.

Continueremo in questo percorso di investimento, al fianco delle Banche, con la convinzione che i pagamenti digitali rappresentino una piattaforma strategica per lo sviluppo del nostro Paese”.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: