MailUp, utile netto consolidato in calo a € 1,2 mln (-8%)

di , pubblicato il

MailUp, società ammessa alle negoziazionisu AIM Italia, sistema multilaterale di scambi organizzato da Borsa Italiana, e operante nel settore delle cloud marketingtechnologies, comunica che in data 24 marzo 2020 il Consiglio di Amministrazione ha esaminato ed approvato il progetto di bilancio diesercizio ed il bilancio consolidato per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2019, redatti in accordo ai principi contabiliinternazionali (IAS/IFRS).
Tali documenti sono stati trasmessi a BDO e al Collegio Sindacale per lo svolgimento delle rispettiveattività di verifica.

Sintesi dei risultati consolidati al 31 dicembre 2019
Il Consiglio di Amministrazione ha espresso soddisfazione per i risultati positivi dell’esercizio, anche alla luce della altacompetitività del mercato di riferimento e del complesso contesto congiunturale.Il conto economico dell’esercizio 2019 registra ricavi complessivi consolidati per oltre Euro 60,8 mln, mostrando unincremento di oltre Euro 20 mln ovvero oltre +51% (+46% a parità di perimetro di consolidamento) in termini relativi sulprecedente esercizio.

Passando alle principali linee di business, il comparto SMS, per sua natura dinamico e volatile, nonchéfortemente price-oriented, ha fatto registrare la crescita più elevata in valore assoluto con oltre Euro 15,5 mln di maggiori ricaviconsolidati (+57%) rispetto all’esercizio 2018, per un fatturato totale superiore a Euro 42,7 mln, grazie in particolare allacrescita dei volumi di Agile Telecom.

Il comparto email, il più stabile e consolidato all’interno del Gruppo, ha registrato unincremento superiore al 18%, attestandosi a oltre Euro 13,3 mln di ricavi, grazie all’ottimo contributo dell’editor BEE che èpassato da Euro 1,2 mln a oltre Euro 2,6 mln di ricavi (+111%), proseguendo il proprio brillante percorso di crescita, a conferma del favore crescente riscontrato presso i marketer statunitensi e a livello internazionale.
Molto positivo anche seancora contenuto in valore assoluto il trend dei Professional Services, servizi consulenziali di customizzazione e formazionesulle piattaforme erogati su richiesta dei clienti, che ha fatto registrare un incremento percentuale di oltre il 69%.

Si segnalainoltre l’ottima performance della nuova linea di business dei ricavi Predictive Marketing, pari a Euro 2,3 mln, generati daDatatrics B.V., la controllata olandese acquisita a fine 2018, coadiuvata da Datatrics S.r.l. a livello nazionale. Per questabusiness line non è disponibile il confronto con i ricavi dell’esercizio 2018, essendo all’epoca fuori dal perimetro diconsolidamento; la chiusura indipendente di Datatrics B.V. per il FY2018 mostra in ogni caso ricavi (non sottoposti a revisionecontabile) pari a circa Euro 1 mln.
I ricavi esteri ammontano a circa € 28,8 mln, in crescita sull’esercizio 2018 sia in valoreassoluto (+79%) sia come incidenza complessiva (oltre 47% rispetto al precedente 46%).

L’EBITDA consolidato ammonta a circa Euro 4,8 mln, in crescita del 27% rispetto all’esercizio 2018, e rappresenta circa l’8%sul totale ricavi.

La variazione netta positiva di oltre Euro 1 mln risulta influenzata principalmente dai seguenti fattori: (i)l’impatto positivo a livello consolidato per Euro 834.196 derivante dall’adozione, a partire dal 1 gennaio 2019, del nuovoprincipio contabile IFRS 16, relativo ai costi di affitto, leasing e noleggio secondo l’approccio retrospettivo modificato senzariesposizione dei dati comparativi del periodo precedente; (ii) l’impatto negativo per circa Euro 1 mln di extra costi una tantumconnessi ad un contenzioso con un fornitore strategico; (iii) l’impatto negativo della marginalità di Datatrics, ancora in fase distart up.
Per quanto riguarda la voce sub (ii), si segnala che la situazione è stata completamente risolta, sia dal punto di vistalegale, con un accordo transattivo tra le parti, sia da quello tecnico, grazie all’attivazione in tempi sufficientemente rapidi dirotte alternative, che hanno permesso di scongiurare ripercussioni in termini di marginalità prospettica.

L’utile ante imposte (EBT) di periodo è di oltre Euro 1,8 mln, in calo del 5% rispetto al dato di pari periodo 2018, conammortamenti per Euro 2,9 mln in crescita di oltre il 57%. In questo caso l’applicazione dell’IFRS 16 ha determinato un effettonegativo di maggiori ammortamenti per Euro 821.013 e maggiori oneri finanziari per Euro 38.368.

L’utile netto consolidato è pari a Euro 1,2 mln, in calo (8%) rispetto alla chiusura dell’esercizio precedente, inclusivo di uneffetto peggiorativo legato all’applicazione dell’IFRS 16 per Euro 16.185.

La Posizione Finanziaria Netta consolidata al 31 dicembre 2019 presenta un ammontare negativo (cassa) pari a Euro 2,4mln, in diminuzione rispetto al saldo (sempre negativo) di Euro 6,4 mln al 31 dicembre 2018; la variazione è influenzata dalflusso positivo della gestione operativa, che tuttavia viene più che compensato dalla posta di maggiore indebitamento pari a4,6 milioni di Euro, derivante dall’adozione, a partire dal 01/01/2019, del nuovo principio contabile IFRS 16, relativo ai costi diaffitto, leasing e noleggio, nonché dai pagamenti relativi all’ultima tranche di earn-out per Agile Telecom (Euro 600k) e allaseconda e terza tranche di pagamento dell’acquisizione Datatrics (per complessive Euro 748k).

Per quanto riguarda la Capogruppo, i risultati del FY2019 confermano lo storico trend positivo di crescita dei ricavi (+25%),che ammontano a oltre Euro 18 mln. Sensibile l’incremento degli altri ricavi (+120%), legato alla crescita dei ricaviintercompany relativi alla ripartizione dei costi di staff (amministrazione e contabilità, fatturazione, controllo di gestione, risorseumane, servizi legali, alta direzione e M&A, servizi tecnologici e IT) centralizzati per tutto il Gruppo presso la controllante.

Sisegnala infatti che a partire dal 2019, con l’ampliamento del Gruppo e la riorganizzazione interna di alcune attivitàcentralizzate in capo alla Holding, al solo fine di efficientare la struttura, sono stati introdotti alcuni criteri di ribaltamento ditaluni costi di servizi prestati dalla Holding a servizio delle società del Gruppo.

Tale modifica contabile, unitamente alla prima applicazione del Principio Contabile IFRS 16 sopra descritto, ha un impattopositivo sul margine EBITDA (in crescita di Euro 2,1 mln; +245% a ca. Euro 3 mln). La gestione finanziaria si mantieneestremamente positiva ed in crescita per effetto dei dividendi delle controllate Agile Telecom e Acumbamail.Per quanto sopra riportato, l’utile netto d’esercizio, pari Euro 2.192.638 registra un importante miglioramento (+183%)rispetto all’esercizio precedente.

La Posizione Finanziaria Netta di MailUp è negativa per Euro 42k, principalmente per l’effetto della passività finanziariariveniente dalla prima applicazione dell’IFRS 16, per Euro 4 mln, nonché il ricorso alla leva finanziaria a copertura degliinvestimenti per la nuova sede di Milano e per le spese di sviluppo incrementale della piattaforma MailUp.

Principali eventi dell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2019
Nel corso dell’esercizio 2019 l’attività del Gruppo MailUp è stata caratterizzata dagli eventi di seguito indicati.

Il 16 gennaio 2019 Datatrics S.r.l. ha iniziato la propria operatività, con l’entrata in organico dei primi dipendenti, allo scopo dipromuovere la commercializzazione della tecnologia di Datatrics sui principali clienti italiani di MailUp.

Il 5 marzo 2019 MailUp ha annunciato il proprio ingresso nella lista FT1000, curata dal Financial Times con Statista, cheriporta le 1000 aziende europee che hanno ottenuto i maggiori tassi percentuali di crescita composta annua dei ricavi tra il2014 e il 2017. Nell’ultima edizione, che vede la tecnologia come settore dominante (escludendo fintech ed ecommerce), laGermania come il principale paese rappresentato e Londra come città leader, MailUp Group si posiziona al n. 113 in terminicrescita del fatturato FY 2017.

Il 27 maggio 2019 MailUp Group ha partecipato alla seconda edizione della AIM Italia Conference che si è tenuta pressoBorsa Italiana. L’Amministratore Delegato Ing. Nazzareno Gorni e il Consigliere Esecutivo Dott.sa Micaela Cristina Capelli,responsabile delle Investor Relations, hanno effettuato una serie di incontri one-to-one e one-to-many con gli investitori.L’evento si inserisce nel più ampio programma di relazioni continuative con gli investitori italiani ed internazionali, che hannoportato la società ad effettuare incontri nelle piazze di Milano, Londra, Lugano, Francoforte, New York City.

Il 31 luglio 2019 il Consiglio di Amministrazione di MailUp ha preso atto che la controllata in via totalitaria MailUp Inc., anche inun’ottica di sinergia con le altre piattaforme del Gruppo MailUp, e alla luce altresì degli obiettivi posti dal business plan a livelloconsolidato, ha ritenuto opportuno avviare un processo di internalizzazione dello sviluppo e del business development,attraverso l’inserimento – nel proprio organigramma aziendale – di una figura professionale a ciò preposta in qualità di ChiefGrowth Officer. La figura sarà responsabile della strategia e dello sviluppo commerciale delle cinque Business Units delGruppo MailUp. In particolare, avrà la responsabilità del corporate development di gruppo, e si occuperà di migliorare lasinergia tra le piattaforme del Gruppo MailUp, individuandone opportunità di sviluppo e di crescita reciproca. Ad esito di unprocesso di ricerca, tale figura e?stata individuata nel dott. Armando Biondi, già Amministratore Indipendente della Società, cheha accettato di assumere la funzione di Chief Growth Officer come sopra descritta. Per effetto di quanto precede, il dott. Biondiha sottoscritto un apposito accordo con la controllata americana, con scadenza al 30/04/2020, ed è qualificato comeAmministratore Non Esecutivo della Società, non più dotato dei requisiti di indipendenza di cui all’art. 148, comma 3, del TUF.Il 24 settembre 2019 MailUp ha annunciato il proprio posizionamento tra le 9 società italiane vincitrici della prestigiosaclassifica Deloitte EMEA Technology FAST 500, il programma organizzato ogni anno da Deloitte in tre continenti – NordAmerica, EMEA e Asia-Pacifico – una delle più autorevoli classifiche nel settore tecnologico, basata sulla crescita registrata trail 2014 e il 2017.

Nell’ambito di un gruppo di aziende provenienti da 24 Paesi della regione EMEA, con un tasso di crescitamedio del 969%, MailUp si è posizionata tra le realtà high tech europee a maggior percentuale di crescita, unica italianacapogruppo quotata, con un tasso di crescita medio 2014-2017 del 241%.

Il 15 ottobre 2019 durante la conferenza SaaStock a Dublino (Irlanda), MailUp Group ha annunciato il rilascio della versione 3di BEE, il popolare editor email drag-n-drop, disponibile online su beefree.io ed integrato in oltre 600 applicazioni SaaS.

Ilsoftware è stato interamente riscritto e garantisce oggi sempre maggiori prestazioni in termini di:

* velocità di caricamento, per una migliore user experience dell’utente finale;

* flessibilità: viene esteso il controllo dell’utente su elementi di UI, colori e testi;

* estendibilità, grazie all’introduzione di una nuova piattaforma developer per creare add-on e contenuti custom.

Rispetto ai numerosi cambiamenti strutturali, rimane pressoché invariata l’interfaccia del prodotto, già utilizzata e apprezzatada oltre un milione di utenti in tutto il mondo.

Il 31 ottobre 2019 la Società si è aggiudicata il premio Smart Working Award 2019 della School of Management del Politecnicodi Milano nell’ambito dell’Osservatorio Smart Working, nella categoria PMI, destinato alle aziende che si sono distinte percapacità di innovare le modalità di lavoro grazie ai loro progetti di Smart Working. Tale riconoscimento premia la politica dismart working lanciata da MailUp Group da circa un anno, con la strutturazione di una funzione di Human Resources a livello di holding.

Un piano triennale denominato People Strategy ha visto il test dello smart working su un gruppo pilota di dipendentie, sei mesi dopo, l’estensione a tutta la popolazione aziendale. L’obiettivo è costruire una realtà aziendale result-driven, grazieall’introduzione di flessibilità oraria, strumenti di performance development e cultura del continuous feedback. In questa otticasi inserisce lo spostamento ai nuovi uffici per la sede di Milano, interamente progettati secondo una logica di smart spaces:postazioni mobili, spazi flessibili, aree pensate per facilitare le attività e il raggiungimento degli obiettivi.

Il 22 novembre 2019 MailUp Group è stata insignita del premio “Crescita primo semestre 2019”, nell’ambito della VI edizionedell’IRTop AIM Investor Day a Milano, per la significativa crescita di fatturato ed EBITDA realizzata nel primo semestre 2019.Il 16 dicembre 2019 è divenuto efficace l’incarico di Nominated Adviser (Nomad), conferito a BPER Banca S.p.A. in subentroad EnVent Capital Markets Ltd.

Tra il mese di dicembre 2019 ed il mese di gennaio 2020 è stato completato il trasferimento delle attività della sede di Milanoin Viale Francesco Restelli 1 nella nuova sede di Milano, Via Pola 9. Il trasferimento in tale spazio, comprensivo di circa 1.150MQ su un unico piano con circa 90 postazioni in libera assegnazione, è parte di un progetto più ampio denominato “MailUpPeople Strategy” che ha tra gli obiettivi quello di introdurre lo Smart Working come modello di lavoro distribuito e di migliorarela qualità della vita lavorativa delle persone.

Nella seduta di contrattazione del 27 dicembre 2019, il prezzo del titolo MAIL ha raggiunto il massimo del periodo ed ilmassimo storico a quel momento, con chiusura a Euro 4,80 per azione. A tale valore, la capitalizzazione della societàcorrisponde a circa Euro 71,8 mln.

Eventi di rilievo successivi al 31 dicembre 2019
Il 17 febbraio 2020, il titolo MAIL ha registrato un nuovo massimo storico, con un prezzo per azione pari a Euro 4,85. A talevalore, la capitalizzazione della società corrisponde a oltre Euro 72,6 mln.

Il 20 febbraio 2020 la Società ha annunciato che, in seguito alla notifica di alcune vendite effettuate sul mercato da alcuni deipropri azionisti rilevanti per complessivi 120.000 titoli, volte a favorire un incremento del flottante e di conseguenza maggioriopportunità di scambio del titolo, il flottante stimato ha superato il 36%.

Il 23 febbraio 2020 la Società ha annunciato, a causa degli sviluppi relativi alla diffusione dei contagi da Covid-19 in Lombardiaed in ottemperanza alle indicazioni di Governo e Regione, pur non avendo ad oggi riscontri in merito a casi tra i propridipendenti e collaboratori, l’adozione dell’obbligo di smart working ed il divieto di trasferte che comportino l’uso di mezzi ditrasporto collettivo, per il personale delle sedi di Milano e Cremona; tali provvedimenti sono stati successivamente estesianche alla sede di Carpi ed alle sedi estere del Gruppo.

Informativa speciale riguardante l’emergenza Covid-19
Nel mese di marzo 2020, due importanti fenomeni sistemici hanno colpito le società e le economie a livello mondiale:l’emergenza sanitaria legata alla diffusione del virus Covid-19 ed il correlato crollo ed aumento della volatilità dei mercatifinanziari. Gli amministratori e il top management di MailUp Group sono costantemente al lavoro per garantire una prontarisposta allo scenario in costante mutamento, avendo come priorità assoluta la salute e sicurezza dei nostri collaboratori, delleloro famiglie e dell’intera comunità.

Tutti i dipendenti e collaboratori del Gruppo lavorano alla data odierna da remoto. Le procedure in vigore e le infrastrutture inuso nel Gruppo, nonché la natura del business, sono già pienamente predisposte al lavoro ed alla collaborazione in remoto.Attualmente non si evidenzia alcun impatto sostanziale sull’operatività, sulla produttività o sulla disponibilità del personale.

Aisensi della più recente normativa emanata dal Governo italiano, che prevede la chiusura di tutte le attività economiche “nonessenziali” ai fini del contenimento del contagio, MailUp Group risulta incluso nella lista di società cui è permesso esserepienamente operative. Al momento non si prevedono impatti sul livello di occupazione.

Per quanto riguarda la nostra base clienti, stimiamo che determinati settori quali viaggi, ospitalità e retail saranno colpitinegativamente con diversa intensità dalla situazione corrente, laddove aziende con canali e-commerce o che non siano statedirettamente colpite dalla chiusura delle attività, come entertainment, gaming o servizi online potrebbero mostrarsi piùresilienti.

Questi clienti, unitamente alle istituzioni pubbliche, potrebbero aumentare la propria domanda di invio massivo diemail, mentre l’incremento delle attività e transazioni svolte online potrebbe potenziare la domanda di sms transazionali.Riteniamo che il settore digitale possa giocare un ruolo significativo sia nella crisi sia nella ripartenza alla fine dell’emergenza.

Sebbene il nostro processo di vendita sia completamente digitale, non possiamo escludere eventuali riduzioni negliinvestimenti dei clienti oppure nel numero di nuovi clienti potenziali. Siamo in costante contatto con i nostri clienti e stiamolavorando ad una serie di misure per fornire loro un adeguato supporto, in termini di risorse e tool gratuiti per il marketing viaemail e templates. Maggiori informazioni su tali iniziative saranno diffuse non appena disponibili.

Per quanto riguarda i dati e le prospettive di MailUp Group, è attualmente difficoltoso quantificare il potenziale impatto diquesta crisi. Benché al momento non prevediamo cambiamenti significativi nei nostri piani, siamo preparati a gestire ilpotenziale impatto di trend economici negativi derivanti dalla situazione attuale.

Il Consiglio di Amministrazione è al lavoro coni Director delle business unit e con il top management per evidenziare la migliore stima quantitativa dell’effetto di unrallentamento dell’economia e per individuare tutte le opportune misure, risparmi di costi, aiuti e programmi governativi esovranazionali, che possano rafforzare il nostro profilo patrimoniale e finanziario, e di conseguenza la nostra capacità direagire tempestivamente e adeguatamente ai cambiamenti esogeni e di uscire parimenti solidi dalla crisi.

Destinazione dell’utile di MailUp S.p.A.
Con riferimento al bilancio civilistico di MailUp S.p.A., il Consiglio di Amministrazione propone all’assemblea di destinare ilrisultato d’esercizio, pari a Euro 2.192.637,73, a riserva straordinaria.

Altre deliberazioni del Consiglio di Amministrazione
Nella seduta odierna, il Consiglio di Amministrazione dell’Emittente ha deliberato, tra l’altro, sui seguenti argomenti:

* Proposta all’Assemblea dei Soci di conferimento all’organo amministrativo di una delega ad aumentare ilcapitale sociale ed emettere obbligazioni convertibili ai sensi degli artt. 2443 e 2420-ter cod. civ.Premesso che, in occasione dell’assemblea straordinaria del 23 dicembre 2015, l’Assemblea dei Soci dell’Emittente haattribuito all’Organo Amministrativo, tra l’altro, la facoltà di aumentare il capitale sociale, entro il 22 dicembre 2020,gratuitamente (anche mediante emissione di cd. bonus shares) e/o a pagamento, in una o più volte ed in via scindibile,con diritto di opzione ai sensi dell’art. 2441, comma 1, del codice civile, o anche con esclusione del diritto di opzione aisensi dell’art. 2441, commi 4 e 5, del codice civile, con o senza warrant, sino ad un importo massimo, comprensivo disovrapprezzo, di Euro 30.000.000,00, ai termini indicati nella richiamata deliberazione, il Consiglio di Amministrazione –in ragione dell’imminente scadenza del 22 dicembre 2020 – ha ritenuto opportuno sottoporre all’esame della prossimaAssemblea dei Soci la revoca della predetta autorizzazione, a fronte della contestuale proposta di attribuire al Consiglio diAmministrazione una nuova delega, ai sensi degli artt. 2443 e 2420-ter cod. civ., ad aumentare il capitale sociale e ademettere obbligazioni convertibili, fino a massimi Euro 30.000.000,00 e per un periodo di 5 anni dalla data della relativadelibera.

* Proposta all’Assemblea dei Soci di modifica degli artt. 2 (Sede), 7 (Strumenti finanziari), 11 (Trasferibilità enegoziazione delle azioni), 12 (Recesso), 14 (Disposizioni in materia di offerta pubblica di acquisto), 15 (Obblighidi informazione in relazione alle partecipazioni rilevanti ed identificazione degli azionisti), 19 (Competenzedell’assemblea straordinaria), 20 (Quorum assembleari), 22 (Assemblea in teleconferenza), 26 (Consiglio diAmministrazione), 30 (Riunioni del Consiglio di Amministrazione in teleconferenza), 31 (Sostituzione degli amministratori) e 32 (Decadenza degli amministratori) dello statuto sociale ed inserimento di un nuovo art. 38-bis(Operazioni con parti correlate).

In considerazione dello sviluppo e della struttura della Società, il Consiglio di Amministrazione ha ritenuto opportunodeliberare e sottoporre all’esame e approvazione della prossima Assemblea dei Soci alcune modifiche/integrazioni alvigente statuto sociale, al fine di aggiornarlo ed allinearlo rispetto alle best practice di mercato.

In particolare le modifiche proposte riguardano principalmente: (i) l’introduzione di una previsione relativa alla disciplinasu parti correlate (nuovo art. 38-bis), (ii) l’inserimento di una serie di modifiche pro-mercato, come, a titolo esemplificativo,l’obbligo statutario che almeno un componente del Consiglio di Amministrazione sia in possesso dei requisiti diindipendenza previsti per i sindaci dall’art. 148, comma 3 del TUF, nonché (iii) l’incremento del novero delle disposizioniapplicabili dalla Società – per richiamo volontario nello statuto – in materia di offerta pubblica di acquisto endosocietaria,ovvero gli artt. 108 e 111 del TUF, ed infine (iv) la possibilità per il Consiglio di Amministrazione e l’Assemblea dellaSocietà di riunirsi in via totalmente virtuale, senza la necessità che il relativo presidente e segretario si trovino nelmedesimo luogo fisico.

* Proposta all’Assemblea dei Soci di adozione di un piano di incentivazione azionaria a medio-lungo termine econseguente aumento di capitale a servizio
Premesso che, in occasione dell’assemblea straordinaria del 23 dicembre 2015, l’Assemblea dei Soci dell’Emittente haattribuito all’Organo Amministrativo, tra l’altro, la facoltà di aumentare il capitale sociale, entro il 22 dicembre 2020, per unimporto massimo di Euro 25.000,00, oltre eventuale sovrapprezzo, in una o più volte, in via scindibile, a pagamento, conesclusione del diritto di opzione, ai sensi dell’art. 2441, commi 5, 6 e 8, del codice civile e/o gratuitamente ai sensi dell’art.2349 del codice civile, al servizio di uno o più piani di incentivazione basati su strumenti finanziari, ai termini indicati nellarichiamata deliberazione, il Consiglio di Amministrazione – in ragione dell’imminente scadenza del 22 dicembre 2020 – haritenuto opportuno sottoporre all’esame della prossima Assemblea dei Soci la revoca della predetta autorizzazione, afronte della contestuale proposta di adottare un nuovo piano di stock option destinato ad amministratori, manager (inclusii dipendenti) e collaboratori della Società e/o di società dalla stessa controllate, e ad approvare il conseguente aumentodi capitale sociale a servizio (rispettivamente, il “Piano” e l'”Aumento di Capitale SOP”).

ln particolare, la condizioneabilitante per la maturazione delle opzioni per i relativi beneficiari sarà legata ad un obiettivo di capitalizzazione dimercato del totale delle azioni ordinarie della Società, e l’orizzonte temporale del Piano andrà dalla data di approvazioneda parte dell’Assemblea sino al 30 aprile 2023.

Le opzioni saranno assegnate gratuitamente ai beneficiari, mentrel’Aumento di Capitale SOP sarà a pagamento e con esclusione del diritto di opzione degli attuali azionisti della Società aisensi dell’art. 2441, comma 5 cod. civ. La relativa relazione illustrativa sarà messa a disposizione dei Soci unitamente atutta la documentazione necessaria ai fini dello svolgimento dell’Assemblea, ai sensi di legge.

* Modifica e aggiornamento di talune procedure, tra le quali le Procedure in materia di Internal Dealing,Informazioni privilegiate, Parti correlate
Allo scopo di meglio recepire le previsioni contenute nella Delibera Consob del 14 maggio 1999, n. 11971 (il”Regolamento Emittenti Consob”), nonché nel Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio del27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali (il “GDPR”), sisono rese necessarie revisioni ad alcune procedure interne, tra le quali la Procedura Internal Dealing, la Procedura per lagestione e comunicazione delle informazioni privilegiate e la Procedura per le operazioni con le parti correlate, adottatedal Consiglio di Amministrazione in data 18 luglio 2014 e successivamente aggiornate in data 28 ottobre 2016 (le”Procedure”). Le Procedure approvate saranno disponibili sul sito internet dell’Emittente, allasezione Corporate Governance/Documenti societari a partire dal 25 marzo 2020.

Convocazione dell’assemblea dei soci
Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di convocare l’Assemblea degli azionisti, in sede ordinaria e straordinaria, per ilgiorno 23 aprile 2020 per l’approvazione (in sede ordinaria) del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2019 e per la destinazionedel risultato di esercizio.L’avviso di convocazione sarà pubblicato ai sensi di legge.

Si segnala che le modalità e la data della convocazione potrebbero subire modificazioni, che la Società comunicheràtempestivamente, a seguito di eventuali sviluppi della situazione sanitaria nazionale legata al fenomeno Covid-19.

Matteo Monfredini, fondatore e Presidente di MailUp Group, così commenta i risultati raggiunti: “Siamo soddisfatti dei risultatiraggiunti nel FY 2019, che confermano il contributo organico sia delle business unit più consolidate come MailUp e AgileTelecom sia di quelle più innovative come BEE e Datatrics verso la nostra visione di un Gruppo fondato su un mix di attivitàinnovative, complementari e sinergiche. La crescita significativa di tutte le business unit procede di pari passo con la soliditàpatrimoniale ed un sano profilo di cassa.

I dati di profittabilità riportati in bilancio sono influenzati da una serie di elementi(prima adozione dell’IFRS 16, extra costi per Agile Telecom, modifica nella contabilizzazione di determinati costi della holding,primo consolidamento dei margini di startup di Datatrics) che li rendono difficilmente comparabili con quelli dell’esercizioprecedente.

A partire da novembre 2019 abbiamo iniziato a comunicare al mercato su base volontaria i risultati trimestrali, inallineamento con quanto previsto dalla migliore prassi di mercato nazionale ed internazionale, allo scopo di arricchire il nostropercorso di trasparenza e comunicazione con gli investitori, e i dati diffusi nel corso del 2020 risulteranno maggiormentecomparabili.”

Nazzareno Gorni, fondatore e Amministratore Delegato di MailUp Group, così commenta i risultati raggiunti: “Ringraziamosentitamente tutto il team, in costante crescita ed evoluzione, per il continuo impegno e l’ottima performance. Innovazione,crescita, e sviluppo internazionale sono la chiave della nostra strategia di sviluppo nel settore delle Cloud MarketingTechnologies, che vedrà il rafforzamento del nostro posizionamento competitivo attraverso l’ampliamento, l’integrazione eottimizzazione dei diversi servizi nelle varie geografie dove il Gruppo opera. Ringraziamo altresì gli oltre 23.000 clienti, sia PMIche grandi imprese, che si sono affidati a noi in oltre 115 Paesi del mondo. Siamo impegnati nel fronteggiare il momento dicrisi attuale cercando di minimizzarne l’impatto sulle nostre persone e sul nostro business.

Riteniamo che la nostraorganizzazione sia forte e resiliente e faremo tutto il possibile per mantenere una comunicazione costante e trasparente – alivello sia interno sia esterno – sui nostri prossimi passi.”

Micaela Cristina Capelli, Consigliere Esecutivo e Investor Relator, così commenta: “Siamo molto soddisfatti dellaperformance del titolo MAIL nel corso del 2019, frutto degli eccellenti risultati, della costante attività di relazioni con la comunitàfinanziaria e del ciclo di roadshow internazionali iniziato nel 2018. Nell’intero 2019 il titolo di MailUp Group ha messo a segnouna serie di nuovi massimi dell’anno e storici, posizionandosi tra le 10 società AIM che hanno registrato la miglioreperformance, con un incremento superiore al 100%, ed i volumi medi giornalieri sono più che raddoppiati rispetto all’esercizioprecedente.

Il trend positivo è proseguito anche all’inizio del 2020, interrotto solamente in corrispondenza della crisi deimercati globali seguita alla diffusione della pandemia da Covid-19. Le nostre attività non vedono in ogni caso sostanzialiinterruzioni: in ambito IR dall’inizio dell’anno abbiamo già svolto tre investor day (Lugano, Francoforte e Roth Conference) siain persona che con in teleconferenza.

Nel breve termine, saremo presenti alla Virgilio Mid&Small Virtual dal 31 marzo al 2aprile (15 incontri confermati alla data odierna), alla Small Cap Visioconférence dal 14 al 15 aprile e alla Virtual AIM ItaliaConference 2020, il 25 maggio.”

(GD – www.ftaonline.com)

Argomenti: