LU-VE: tecnologie verdi e diversificazione riducono l’impatto della pandemia

di , pubblicato il

Il Consiglio di Amministrazione di LU-VE S.p.A., riunitosi in data odierna, ha esaminato e approvato la relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2020.

Nel primo semestre 2020 il gruppo ha conseguito:
– fatturato di € 194,8 milioni, in crescita del 4,3%
– EBITDA di € 21,8 milioni in crescita del 7,3%
– utile netto di € 6,0 milioni, in crescita del 6,7%.

A giugno 2020 la posizione finanziaria netta era € 126,2 milioni di Euro, in miglioramento del 16,8% rispetto a giugno 2019, grazie a una generazione netta di cassa aggiustata nei 12 mesi di 29,7 milioni di Euro (in crescita del 16,5% rispetto al risultato a giugno 2019).

“Il primo semestre del 2020 si è chiuso con dati positivi. – ha dichiarato Iginio Liberali, presidente di LUVE Group – Ringrazio le donne e gli uomini di LU-VE Group, che hanno reagito con prontezza, senso del sacrificio e capacità di adattamento, per garantire la salute di tutti e la continuità produttiva. I buoni risultati della prima parte dell’anno derivano dalla nostra strategia di crescita a lungo termine, fatta di diversificazione geografica e di prodotto, investimenti in R&D e acquisizioni mirate. Lo scenario macroeconomico futuro resta incerto ed è difficile fare previsioni. Tuttavia, sono certo che la forza dimostrata dai dirigenti e da tutti i collaboratori del Gruppo ci permetterà di perseguire gli obiettivi di crescita dei volumi e della redditività a medio e lungo termine”.

EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE
A causa del possibile impatto economico del Coronavirus, lo scenario macroeconomico rimane caratterizzato da forte incertezza e da una visibilità piuttosto limitata e, pertanto, è molto complicato effettuare qualsiasi previsione sull’andamento dei risultati commerciali, economici e finanziari. Tali circostanze, straordinarie per natura ed estensione, hanno ripercussioni, dirette e indirette, sull’attività economica e hanno creato un contesto di generale incertezza, le cui evoluzioni e i relativi effetti non risultano prevedibili.

I potenziali effetti di questo fenomeno sul bilancio non sono a oggi determinabili e saranno oggetto di costante monitoraggio nel prosieguo dell’esercizio. In questo contesto il Gruppo manterrà costante l’impegno a migliorare il proprio posizionamento strategico su tutti i mercati in cui opera. Sarà molto importante in questa fase gestire, nel breve termine, la situazione contingente, senza però mai lasciare che questa distolga l’attenzione dagli obiettivi di crescita dei volumi e della redditività a medio e lungo termine.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: