L’Angolo del Trader

di , pubblicato il

Ottima seduta giovedì per Bper Banca: il titolo ha guadagnato il 3,34% a 1,735 euro e ha toccato un massimo a 1,755 euro. In generale tutte le banche si stanno avvantaggiando della risalita dei tassi: l’effetto positivo ipotizzabile sui ricavi dovrebbe più che compensare i maggiori accantonamenti dovuti ad un contesto macro in deterioramento. Gli analisti di Citi ritengono che le elezioni politiche imminenti potrebbero fare rallentare il rialzo del comparto ma i fondamentali delle banche sono positivi, i bilanci sono più forti di quanto non fossero all’inizio della precedente recessione e le valutazioni dei titoli sono interessanti. Secondo Citi il giudizio per Bper è “buy”. Con il rialzo di giovedì Bper si è lasciato alle spalle il picco dell’11 agosto, ora supporto a 1,70, ma il titolo deve superare ancora la resistenza offerta a 1,78 dalla trend line ribassista che parte dal top di metà febbraio. Solo oltre quei livelli sarebbe possibile il test a 1,85 del 61,8% di ritracciamento del ribasso dal top di metà febbraio (percentuale di Fibonacci), ostacolo da superare per poter puntare al ritorno sui massimi di giugno a 2 euro.

Senza la rottura di area 1,78 e in caso di violazione di area 1,63 euro il titolo potrebbe scendere a testare a 1,57 la media esponenziale a 50 giorni. La violazione di questo supporto renderebbe poco probabile una evoluzione rialzista, primo target verso gli 1,40 euro.

(AC – www.ftaonline.com)

Argomenti: