'L'Angolo del Trader - Finanza e Borsa - Investireoggi.it

L’Angolo del Trader

di , pubblicato il

Esprinet manda in archivio il 2020 con risultati preconsuntivi record e superiori al consensus. I ricavi hanno raggiunto i 4,49 miliardi di euro, +14% a/a e sopra i 4,429 delle attese degli analisti pubblicate sul sito del gruppo. Da segnalare che Esprinet, in base ai dati Context, ha sovraperformato i mercati di riferimento Consumer Electronics (+10% contro +8%), IT Clients (+20% contro +16%) e Advanced Solutions (+7% contro +6%). Molto bene anche i margini con l’EBITDA adjusted a 69 milioni, +24% a/a e sopra i 63,9 del consensus. L’analisi del grafico di Esprinet mette in evidenza la solida struttura rialzista in essere dai minimi di marzo 2020 a 2,68 euro culminata con il massimo pluriennale di inizio gennaio a 11,12. Il titolo nelle sedute recenti si è riavvicinato a questo ultimo riferimento con la chiara intenzione di attaccarlo: in caso di successo si creerebbero le condizioni per un’estensione verso 12,30 (lato alto del canale ascendente ipotizzabile da fine agosto) e 13,40 (massimo di ottobre 2007). Discese sotto 10,20 anticiperebbero invece un test della base del canale a 9,60-9,70 e dei supporti ed ex resistenze statici a 9,20-9,30, decisivi nel breve periodo (appoggio successivo a 8,00).

Astaldi estende il rally di venerdì e balza sui massimi da inizio novembre. Equita ha migliorato la raccomandazione sul titolo da hold a buy con target a 0,48 euro. Dopo aver completato venerdì un piccolo doppio minimo con base a 0,2835/0,2840, il titolo ha spiccato il volo e dopo essere stato sospeso dagli scambi nel corso della giornata ha terminato la seduta oltre un ostacolo tenace a 0,3870: la trend line che scende dal picco dello scorso aprile. Una stabilizzazione al di sopra di questo elemento rappresenterebbe un primo segnale di inversione del ribasso degli ultimi mesi e spianerebbe la strada al test a 0,524 della linea che scende dai massimi di due anni (con target intermedio a 0,4730 circa, top di novembre).

Sarebbe tutto da rifare, invece, nel caso di discese sotto 0,35.

Sciuker Frames arriva fino a quota 4,93 euro e si avvicina al massimo storico a 5,00 euro toccato il 25 gennaio scorso. Il gruppo attivo nel design e nella produzione di finestre ecosostenibili ha comunicato che Sciuker Ecospace, specializzata nella progettazione e realizzazione di interventi di riqualificazione energetica, ha sottoscritto due nuovi contratti d’appalto dal valore complessivo lordo pari a 3,47 milioni di euro per l’esecuzione dei lavori di riqualificazione energetica di due nuovi complessi residenziali. Con questi contratti l’acquisito da inizio 2021 ammonta a 10,92 milioni, generando le seguenti performance rispetto al budget: target di acquisito trimestrale (pari a 15 milioni di euro) realizzato per il 72,8%; target di acquisito annuale (60 milioni di euro) realizzato per il 18,2%. Il titolo come accennato ha toccato un massimo intraday lunedì a 4,93 euro per poi stabilizzarsi in area 4,85 euro, in netto rialzo dalla chiusura di venerdì a 4,67 euro. Il superamento dei 5 euro permetterebbe di considerare terminata la correzione vista nelle ultime sedute e ripreso invece il trend rialzista in atto dai minimi di ottobre. Primo obiettivo del rialzo a 5,55 euro, successivo in area 6,10 euro. Solo ripiegamenti al di sotto di area 4,60 potrebbero anticipare la ricopertura del gap rialzista del 1° febbraio con base a 4,245 euro. Supporto successivo a 4,02, media mobile esponenziale a 20 giorni.

(SF – www.ftaonline.com)

Argomenti: