'L'Angolo del Trader - Finanza e Borsa - Investireoggi.it

L’Angolo del Trader

di , pubblicato il

Banca Mediolanum, +2,22% a 7,3550 euro, scatta in avanti e tocca i massimi da inizio dicembre grazie al report di Goldman Sachs. Gli analisti della prestigiosa investment bank americana hanno migliorato la raccomandazione sul titolo a buy fissando il prezzo obiettivo a 8,70 euro. L’analisi del grafico di Banca Mediolanum mette in evidenza come il titolo stia cercando di avere ragione della resistenza a 7,40 circa, linea mediana di un canale tracciato dai minimi di marzo 2020. Il superamento di questo limite spianerebbe la strada al ritorno sui top di novembre a 7,865 euro. Target successivo a 8,25, lato alto del gap del 24 febbraio. Sotto area 7,00 resterebbero solo i supporti a 6,80 ad impedire flessioni verso 6,20.

Prysmian perde terreno nell’ultima seduta dell’ottava. Morgan Stanley ha incrementato il target del titolo a 14 euro, un prezzo ancora largamente inferiore alle quotazioni attuali. Il titolo ha perso il 4,4% andando a terminare la seduta di venerdì a 27,80 euro. Il minimo di giornata, a 27,63 euro, si colloca al di sotto della linea mediana del canale crescente disegnato dai minimi di marzo 2020 ed è in vista della media mobile esponenziale a 50 giorni, passante a 27,43 euro circa. La violazione anche di questo supporto potrebbe portare al test della base del canale citato, passante come la media esponenziale a 100 giorni in area 25,90. Fino a che il limite inferiore del canale tiene la tendenza di medio lungo periodo resta rialzista, sotto quei livelli rischio di una correzione estesa di tutta la precedente salita con target fino a 20 euro almeno. Oltre i 29 euro i segnali di debolezza invece rientrerebbero, possibile la ricopertura del gap ribassista del 12 gennaio con lato alto a 30,02 euro.

Particolarmente debole venerdì Salvatore Ferragamo (-3,92% a 14,70 euro) in una seduta negativa per il settore lusso nonostante quanto dichiarato da Carlo Capasa, presidente della Camera Nazionale della Moda, a MF: prevede un rimbalzo delle vendite nel 2021 dal 6 al 15%.

Kepler Cheuvreux ha incrementato il target sul titolo da 13 a 15 euro con raccomandazione hold confermata. Gli analisti hanno tagliato le stime sui ricavi del gruppo fiorentino dell’1,5% per il 2020 e del 5% per il 2021 ma prevedono anche buone performance nel comparto a livello di multipli. L’analisi del grafico di Salvatore Ferragamo mette in evidenza che con la flessione di venerdì il titolo ha completato il testa e spalle ribassista in formazione da fine novembre-inizio dicembre e rischia un test delle ex resistenze a 13,50-13,90 euro, ora supporti determinanti in ottica di medio periodo: l’eventuale violazione degli stessi anticiperebbe probabilmente il ritorno sul minimo di fine ottobre a 10,61. Segnali di forza in caso di riposizionamento sopra 14,80, prologo a un attacco a 15,45-15,50: in caso di successo probabile riavvicinamento al picco di metà dicembre a 16,25 e alla possibilità di riattivazione del rally verso 17,50 e 19,50 circa.

(SF – www.ftaonline.com)

Argomenti: , ,