L’Angolo del Trader

di , pubblicato il

Pesante ribasso ieri per Banca Generali dopo che Bloomberg ha riferito indiscrezioni in base alle quali Mediobanca nei mesi scorsi ha valutato l’ipotesi di acquisire l’asset manager di cui Generali +0,75% controlla poco più del 51%. Il tutto è stato poi accantonato a causa della flessione del prezzo del titolo della compagnia triestina: Piazzetta Cuccia avrebbe infatti utilizzato le azioni Generali (di cui è primo azionista con il 13,5%) per finanziare parte dell’operazione. L’analisi del grafico evidenza un trend ascendente in atto dai minimi di marzo contenuto all’interno di un canale crescente. Nelle ultime sedute, tuttavia, il titolo ha ripetutamente messo sotto pressione il supporto offerto dalla base del canale, a 26,20 circa, chiudendo al di sotto di esso per la seconda volta in pochi giorni (chiusura di ieri a 25,94 euro). Discese sotto 25,80, minimo del 25 settembre, metterebbero in discussione la struttura rialzista degli ultimi mesi, spianando la strada a cali verso area 24,75, base ripetutamente testata tra luglio e agosto. Supporto successivo a 24 euro. Al rialzo, invece, la rottura di 27,74 permetterebbe di riattivare l’uptrend verso obiettivi a 28,40 euro ed eventualmente fino a 30,66 euro, base del gap del 24 febbraio.

Nexi positiva mercoledì (+1,54% a 17,12 euro) grazie alle indiscrezioni di stampa secondo cui SIA sta per siglare il rinnovo dell’accordo con UniCredit fino al 2036. Si tratta di un’operazione importante dato che dal rapporto con la banca SIA ottiene circa un quarto della propria redditività. Il rinnovo (che in primavera sembrava poter saltare) dovrebbe essere l’ultimo tassello per arrivare all’attesa fusione Nexi-SIA: l’annuncio potrebbe giungere nei prossimi giorni. Il titolo SIA ha toccato un massimo intraday a 17,32 euro dopo aver terminato la seduta di martedì a 16,86 euro.

Il picco di seduta non ha tuttavia superato la forte resistenza posta a 17,80, massimo record del 23 giugno (una candela giornaliera molto significativa, un “gravestone doji”, elemento che come dice il nome può dimostrarsi la pietra tombale di un trend rialzista). Solo oltre area 17,80 i prezzi dimostrerebbero l’intenzione di volere riprendere l’uptrend in atto dal minimo del 4 settembre. Target in quel caso a 18,80 euro circa. In caso di discese al di sotto di area 16,50 le oscillazioni disegnate nelle ultime sedute, dal top del 16 settembre, si dimostrerebbero un testa spalle ribassista. Probabile in quel caso la ricopertura del gap rialzista del 10 settembre con lato inferiore a 15,38 euro.

STMicroelectronics poco fa ha comunicato di dati preliminari relativi ai ricavi del terzo trimestre del 2020. Si tratta di numeri decisamente positivi: il fatturato si è attestato 2,67 miliardi di dollari, in rialzo di ben il 27,8% rispetto ai 2,09 miliardi del secondo trimestre. Il dato è molto al di sopra delle stime fornite dal gruppo lo scorso luglio in occasione della pubblicazione dei risultati del secondo trimestre. Il management aveva infatti indicato per il terzo trimestre ricavi pari a 2,45 miliardi, pari a un progresso del 17,4% t/t, più o meno 3,5%. Il dato annunciato oggi è quindi ben superiore alla parte alta della forchetta attesa (17,4%+3,5%=20,9%, equivalente un dato pari a 2,53 miliardi). Questo risultato ha spinto STM a migliorare la stima sui ricavi per l’intero esercizio 2020, portandola a oltre 9,65 miliardi di dollari da 9,25-9,65 indicata a luglio. L’analisi del grafico di STM mette in evidenza il movimento laterale (flag) in essere dal massimo di fine luglio a 27,86 euro, movimento che ha interrotto il rimbalzo partito a marzo. Nelle ultime sedute il titolo si è avvicinato al lato alto dalla flag, attualmente in transito per 27 circa. L’eventuale superamento di questo ostacolo anticiperebbe un attacco al top estivo e all’eventuale riattivazione del rimbalzo con obiettivo sul massimo pluriennale toccato a febbraio a 29,44. Discese sotto 24,50 favorirebbero invece un test di 22,60, con appoggi successivi a 21,30 e 20,00.

(SF – www.ftaonline.com)

Argomenti: , ,