IWB: primo semestre 2020 in crescita a doppia cifra

di , pubblicato il

Il Consiglio di Amministrazione di Italian Wine Brands S.p.A. ha esaminato e approvato la relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2020, redatta ai sensi del Regolamento Emittenti AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale, ed in conformità ai principi contabili internazionali IFRS.

Prosegue il trend di positivo sviluppo del Gruppo, che accresce l’affermazione dei suoi prodotti a marchi proprietari sui mercati internazionali e nazionali incrementando i volumi di vendita su tutti i canali presidiati: grande distribuzione e diretto.
Forte incremento di fatturato, margini e utili

– RICAVI DELLE VENDITE: EURO 92,2 MILIONI (+31,52%)
– MARGINE OPERATIVO LORDO RESTATED : EURO 10,7 MILIONI (+46,96%)
– RISULTATO NETTO DI PERIODO RESTATED : EURO 5,8 MILIONI (+86,80%)
– RISULTATO NETTO DI PERIODO: EURO 5,3 MILIONI (+98,96%)
– INDEBITAMENTO FINANZIARIO NETTO AL NETTO DELL’EFFETTO DELL’IFRS 16: EURO 9,4 MILIONI (RIDUZIONE DI EURO 0,4 MILIONI)

Alessandro Mutinelli, Presidente e AD del Gruppo, dichiara: “Abbiamo ottenuto in questo semestre i numeri migliori nella storia del gruppo IWB. Tutti i nostri canali commerciali sono cresciuti ed abbiamo realizzato la prima acquisizione di rilievo, con la società svizzera Raphael Dal Bo AG. La pandemia globale di Covid-19 è una sfida che le nostre persone hanno affrontano con consapevolezza dei rischi e delle opportunità, con la passione di chi crede nel valore del proprio lavoro e del servizio al cliente. Non abbiamo mai smesso di investire sulle persone, nell’innovazione di prodotto e di processo, nella creazione di valore attraverso i nostri marchi e nell’adattarci alle mutate condizioni di mercato. I risultati ottenuti, i tanti progetti di sviluppo aperti, la coesione e la forza della nostra squadra sono ben auguranti anche per i mesi a venire.”

Aggiornamento circa le ripercussioni del Covid-19 sulle attività del Gruppo.


– L’attività del Gruppo rientra tra quelle definite essenziali nell’ambito della gestione dell’emergenza sanitaria e non si registrano criticità nel rispetto dei tempi di consegna da parte di fornitori e nei servizi logistici. Per quanto riguarda l’attività commerciale, il canale della grande distribuzione organizzata, delle vendite dirette e on line è sempre stato pienamente operativo.
– Il Gruppo ha fatto limitato e circoscritto ricorso ad ammortizzatori sociali tra quelli messi a disposizione dalle Autorità nell’ambito dell’emergenza Covid-19.
– Il Gruppo non prevede ripercussioni sulle performance economico-finanziare per il 2020, come già dimostrano i dati del primo semestre.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: