Immsi: risultato netto positivo al 30 settembre 2020 nonostante pandemia

di , pubblicato il

Il Consiglio di Amministrazione di Immsi S.p.A. (IMS.MI), riunitosi oggi sotto la presidenza di Roberto Colaninno, ha esaminato e approvato il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2020. Al 30 settembre del 2020 il Gruppo Immsi ha registrato un utile netto positivo nonostante le difficoltà oggettive della pandemia, riuscendo al contempo a ridurre il debito di oltre 75 milioni di euro rispetto a giugno 2020.

Il terzo trimestre del 2020, rispetto al terzo trimestre dello scorso anno, è stato molto positivo: i ricavi sono incrementati di oltre il 2%, l’Ebitda del 21%, il risultato operativo del 55%, e l’utile netto è incrementato più del doppio.

• Ricavi consolidati 1.041,9 milioni di euro (1.253,8 €/mln al 30.09.2019)
• Ebitda 150,9 milioni di euro (192,2 €/mln al 30.09.2019) Ebitda margin 14,5% (15,3% al 30.09.2019)
• Risultato operativo (Ebit) 61,1 milioni di euro (99,8 €/mln al 30.09.2019) Ebit margin 5,9% (8% al 30.09.2019)
• Risultato ante imposte positivo per 33,6 milioni di euro su cui hanno inciso imposte per 17,6 milioni di euro
• Risultato netto inclusa la quota di terze parti a 16,1 milioni di euro (32,8 €/mln al 30.09.2019)
• Risultato netto consolidato positivo per 9,2 milioni di euro (16,4 €/mln al 30.09.2019)
• Posizione finanziaria netta consolidata del Gruppo Immsi pari a -823,7 €/mln, in miglioramento di 75,1 milioni di euro rispetto a 898,8 €/mln al 30.06.2020 e in miglioramento di 3,3 milioni di euro rispetto a 827 €/mln al 30.09.2019
• Investimenti per 90,6 milioni di euro (93,8 €/mln al 30.09.2019)

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: