IMA SpA esce dalla Borsa di Milano dopo 25 anni di quotazione

di , pubblicato il

In data odierna IMA BIDCO S.p.A. ha completato le formalità relative al completamento della procedura di squeeze-out con la conseguente e concomitante revoca della quotazione delle azioni di IMA S.p.A. Sono trascorsi 25 anni dalla quotazione avvenuta nel 1995 e il Presidente e Amministratore Delegato di IMA Alberto Vacchi ha dichiarato “Oggi IMA S.p.A. esce dalla Borsa di Milano. L’OPA si è conclusa con successo, con una percentuale di azioni residue pari all’1,8%, indice del fatto che il mercato ha considerato eque le valutazioni degli azionisti di maggioranza rispetto all’offerta. Colgo l’occasione per ringraziare tutti gli attori del mercato, grandi e piccoli azionisti, analisti finanziari ed altri, che in questi anni hanno seguito e valorizzato le scelte industriali di IMA. L’esperienza di quotata è stata, secondo me, per quasi la metà della vita di IMA, che quest’anno celebrerà il 60° anniversario dalla fondazione, un’esperienza formativa e di stimolo. Ora IMA, con il nuovo socio BC Partners, sempre con il controllo del gruppo storico che ha fondato e guidato IMA, avvierà un ambizioso progetto di innovazione tecnologica per accrescere la sua competitività sui mercati”.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: