IMA BidCo ha dato corso a procedura congiunta di adempimento dell’obbligo di acquisto (sell-out) e diritto di acquisto (squeeze-out)

di , pubblicato il

IMA BidCo S.p.A. (l'”Offerente”), facendo seguito a quanto comunicato in data 19 gennaio 2021, con riferimento: (i) ai risultati definitivi dell’offerta pubblica di acquisto obbligatoria totalitaria promossa dall’Offerente ai sensi degli artt. 102, 106, commi 1 e 3, lett. a), e 109 del D. Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58, come successivamente modificato e integrato (il “TUF”) avente ad oggetto le azioni ordinarie di I.M.A. Industria Macchine Automatiche S.p.A. (l'”Emittente” o “IMA”) e (ii) al conseguente espletamento della procedura congiunta per l’esercizio del diritto di acquisto (c.d. squeeze-out) ai sensi dell’art. 111 del TUF e il contestuale adempimento dell’obbligo di acquisto (c.d. sell-out) ai sensi dell’art. 108, comma 1, del TUF (la “Procedura Congiunta”) avente ad oggetto le rimanenti n. 783.152 azioni ordinarie di IMA ancora in circolazione, pari al 1,812% del capitale sociale dell’Emittente (le “Azioni Residue”), rende noto di aver comunicato in data odierna all’Emittente, ai sensi e per gli effetti dell’art. 111, comma 3, del TUF, l’avvenuto deposito della somma di Euro 53.254.336,00, corrispondente al controvalore complessivo della Procedura Congiunta, sul conto corrente aperto presso il Gruppo UniCredit. Si precisa che tale ammontare risulta dedicato al pagamento del corrispettivo dovuto agli azionisti titolari delle Azioni Residue. In data odierna avrà altresì efficacia, ai sensi dell’art. 111, comma 3, del TUF, il trasferimento della proprietà delle Azioni Residue a favore dell’Offerente con conseguente annotazione a libro soci da parte dell’Emittente. Come già comunicato in data 19 gennaio 2021, gli azionisti titolari delle Azioni Residue potranno ottenere il pagamento del corrispettivo della Procedura Congiunta direttamente presso i rispettivi intermediari. L’obbligo di pagamento del corrispettivo della Procedura Congiunta si intenderà assolto nel momento in cui le relative somme saranno trasferite agli intermediari da cui provengono le Azioni Residue oggetto della Procedura Congiunta.

Decorso il termine di prescrizione quinquennale di cui all’art. 2949 c.c., e salvo quanto disposto dagli artt. 2941 e ss. c.c., gli azionisti titolari delle Azioni Residue che non abbiano richiesto il pagamento perderanno il diritto di ottenere il pagamento del corrispettivo della Procedura Congiunta. Si ricorda, infine, che Borsa Italiana S.p.A., con provvedimento n. 8725 del 20 gennaio 2021, ha disposto la sospensione dalle negoziazioni nel Mercato Telematico Azionario, segmento STAR, delle azioni dell’Emittente per le sedute di martedì 26 e mercoledì 27 gennaio 2021 e la revoca dalla quotazione dalla data odierna.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: