Il vaccino di Moderna non sarà pronto per le presidenziali

di , pubblicato il

Il potenziale vaccino contro il Covid-19 sviluppato da Moderna non sarà pronto per le elezioni presidenziali Usa del 3 novembre. Lo ha dichiarato al Financial Times Stéphane Bancel, chief executive della biotech del Massachusetts. Secondo Bancel una “tempistica ragionevole” per l’approvazione del farmaco potrebbe essere tra primo e secondo trimestre 2021. Duro colpo per Donald Trump che da tempo fa pressioni per avere un vaccino entro l’Election Day, in modo da sfruttarlo nella sua campagna per conquistare il secondo mandato alla Casa Bianca. Stephen Hahn, commissioner della U.S. Food and Drug Administration (Fda), aveva per altro promesso che il processo per l’autorizzazione del vaccino sarà basato sulla scienza e non ostaggio della politica. “La Fda non permetterà pressioni da alcuna parte. Metteremo l’interesse dei cittadini americani prima di ogni cosa”, aveva sottolineato. Moderna aveva chiuso in rialzo dello 0,33% mercoledì al Nasdaq. Il titolo si è apprezzato di oltre il 260% nel 2020, proprio sulla speranza del successo nello sviluppo di un vaccino contro il coronavirus.

(RR – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno