Il Punto sui Mercati. FinecoBank accelera al rialzo

di , pubblicato il

Piazza Affari positiva, migliore in Europa. Il Ftse mib guadagna lo 0,74% il Ftse Italia All Share lo 0,72% e il Ftse Italia Star lo 0,80%.

Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 18 novembre:

Sciuker Frames

Resta elevata la volatilità sul grafico di Sciuker Frames dopo lo sprint che ha portato al test di nuovi record a 2,48 euro. Il titolo sta cercando di consolidare i recenti progressi mantenendosi a ridosso dei 2 euro. La permanenza sopra 1,80 euro, minimo di martedì, offrirebbe ai prezzi una sponda dalla quale risalire la china verso 2,48 e più in alto in direzione target ipotizzabilidi 3,20. Sotto 1,80 attesi ripiegamenti verso 1,61 euro, top di settembre 2019.
-Target: 2,48 euro
-Negazione: 1,80 euro
-RSI (14): ipercomprato

Finecobank

FinecoBank risale velocemente la china verso i massimi di lunedì 9 novembre a 13,375 euro, allineati ai top estivi. Una vittoria anche su questo limite spianerebbe la strada verso obiettivi ipotizzabili a 15,60 circa. Rischio di indebolimento sotto quota 12,50, prologo a discese verso 11,70 e più sotto fino al supporto critico a 11,10 euro.
-Target: 13,40 euro
-Negazione: 11,70 euro
-RSI (14): neutrale

Banca Sistema

Momento decisivo per Banca Sistema. Il rialzo visto dai minimi di fine ottobre ha raggiunto a 1,80 circa la trend line che scende dai top di febbraio. Il titolo dovrà rompere al rialzo questo ostacolo per tornare a crescere stabilmente in direzione dei massimi estivi a 1,924 euro. Target successivo a 2,05 euro per la chiusura del gap del 24 febbraio. Indicazioni negative, invece, sotto area 1,60, per supporti a 1,43 circa.
-Target: 1,93 euro
-Negazione: 1,60 euro
-RSI (14): neutrale

Prima Industrie

Prima Industrie accelera al rialzo allontanandosi da area 13,15, trend line che scende dai massimi di inizio anno, spingendosi fino a 15 euro. Oltre 15,62 euro, picco di giugno, attesa la ricopertura del gap lasciato aperto il 24 febbraio a 15,82 euro, poi via libera verso i top di inizio anno a 18,10 euro.

Sotto 13,15 lo slancio perderebbe vigore prospettando discese verso area 11.
-Target: 18,10 euro
-Negazione: 13,15 euro
-RSI (14): ipercomprato

(CC – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno