Il Punto sui Mercati

di , pubblicato il

Piazza Affari in progresso sulla scia delle altre borse europee. Il Ftse mib guadagna lo 0,60% il Ftse Italia All Share lo 0,52% mentre il Ftse Italia Star cede lo 0,23%.

Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 15 settembre:

Exor

Exor rimbalza con decisione dai supporti orizzontali a 48,60 circa in direzione di area 52, linea che scende dal picco di giugno. Oltre questo limite le quotazioni dovranno vincere il confronto con la resistenza a 53 euro per inviare segnali convincenti di ripresa per obiettivi a 56 euro. Target successivo in area 63. Sotto quota 48,60 verrebbe invece messo sotto pressione il supporto orizzontale in area 47.
-Target: 53 euro
-Negazione: 47 euro
-RSI (14): neutrale

Massimo Zanetti Beverage

Massimo Zanetti Beverage prova a dare seguito alla reazione avviata da area 3,60, trend line che sale dai minimi di marzo, raggiungendo a 3,90 circa la media mobile esponenziale a 50 sedute. Oltre i 4 euro il titolo potrebbe puntare alla copertura del gap di fine luglio a 4,14 euro. Target successivo a 4,37 euro. Pericolose invece flessioni sotto area 3,60.
-Target: 4,14 euro
-Negazione: 3,60
-RSI (14): neutrale

Brunello Cucinelli

Brunello Cucinelli si allontana dalla base del canale che sale da fine luglio, a 25,60 circa, e punta verso i massimi di agosto a 27,90 euro e al lato alto dello stesso canale a 28,50 circa. Per dare vigore alla ripresa sarà necessario il ritorno sopra questo livello. Se invece i prezzi non riuscissero a decollare aumenterebbe il rischio di violazione di area 25,60/26, preludendo a un nuovo test dei minimi di luglio 23,70 euro (allineati ai minimi di marzo).
-Target: 28,50 euro
-Negazione: 25,60 euro
-RSI (14): neutrale

Avio

Brusco dietro front per Avio che crolla fino a 14,40 circa minacciando base del canale disegnata dai minimi di marzo. L’eventuale violazione di questo riferimento metterebbe in discussione il rialzo degli ultimi sei mesi anticipando discese verso 13,92 e 13,10 euro circa, rispettivamente quota pari al 38,2% e 50% di ritracciamento del rialzo da marzo.

Sviluppi positivi nel lungo termine oltre 16 euro.
-Target: 16,16 euro
-Negazione: 14,40 euro
-RSI (14): neutrale

(CC – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno