Il Nikkei 225 perde terreno, resistenze ancora attaccabili

di , pubblicato il

Mercato azionario giapponese in leggero ribasso. Il Nikkei 225 ha terminato a 23410,63 punti, -0,41% rispetto alla chiusura precedente (23507,23). La settimana va in archivio con una performance pari a -0,89%. L’indice nipponico scivola ulteriormente ma non perde di vista gli ostacoli rappresentati dai tre massimi allineati toccati durante il mese di settembre in area 23600, in attesa dello spunto capace di portare stabilmente i corsi al di sopra dei riferimenti citati. Il successo in questa operazione permetterebbe al Nikkei 225 di lasciarsi alle spalle le incertezze delle ultime 5-6 settimane e soprattutto di riattivare il movimento ascendente partito a marzo verso i picchi dell’ottobre 2018 a 24450 circa. Obiettivi intermedi a 23800 e 24100 (massimi allineati di dicembre 2019 e gennaio 2020). Discese sotto 22850-22900 (preannunciate dalla violazione di 23400-23500), dove troviamo il minimo del 9 settembre, anticiperebbero invece un approfondimento sui sostegni statici e dinamici a 22450-22600, decisivi per scongiurare il ritorno sui 22200, minimo del 7 agosto.

(Simone Ferradini)

Argomenti: Nessuno