Il Dax limita i danni, pil 2020 in rimonta?

di , pubblicato il

Il Dax limita i danni, pil 2020 in rimonta? Indice Dax positivo per lo 0,22% martedi’ in chiusura a 12974 circa, nell’intraday le quotazioni erano scese fino a 12850. Der Spiegel riporta indiscrezioni secondo le quali il governo tedesco potrebbe rivedere al rialzo le stime per il Pil del 2020 portandole dal -6,3% attuale al -5,8%. Al contempo il governo potrebbe pero’ anche abbassare le stime per il 2021 portandole dal +5,2% al +4,4%. In ogni caso Peter Altmaier, il ministro tedesco dell’Economia, ha affermato che il Pil tedesco tornera’ ai livelli precedenti la crisi nel 2022 e che il rimbalzo sara’ piu’ rapido del previsto. C’e’ da dire che per il momento permangono i segnali di raffreddamento dell’economia, almeno a livello europeo. Il dato relativo all’inflazione nell’area euro per il mese di agosto (lettura preliminare) ha evidenziato una riduzione su base annua dello 0,2%, un deciso rallentamento dal +0,4% di luglio al di sotto delle previsioni del consenso a +0,2%. Male anche l’inflazione core, cresciuta dello 0,4% su base annua ad agosto dal +1,1% di luglio. Le perplessita’ degli investitori per questi dati non hanno impedito comunque al Dax di terminare la seduta positivo. Graficamente degno di nota il fatto che i minimi di seduta si siano mantenuti al di sopra del supporto offerto a 12775 circa dalla base del gap rialzista del 24 agosto (visibile sul grafico intraday). Fino a che i prezzi rimarranno al di sopra di quel supporto sara’ lecito considerare la flessione delle ultime sedute, dal top del 27 agosto, un calo temporaneo. Primi segnali di ripresa oltre i 13100 punti, poi con la rottura di 13200 possibile il ritorno sul picco del 21 luglio a 13314 punti. Sotto 12775 il mercato potrebbe ricordarsi invece che le quotazioni sono ormai da alcune sedute al di sotto della trend line rialzista che parte dai minimi di maggio ed essere quindi tentato di mettere alla prova la consistenza del supporto di area 12600.

La violazione anche di quei livelli potrebbe portare al test dei 12300 punti.

(AM – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno