IGD: Fitch conferma il rating investment grade (BBB-)

di , pubblicato il

IGD – Immobiliare Grande Distribuzione SIIQ S.p.A. – comunica che Fitch Ratings Ltd ha confermato il rating investment grade BBB- rimuovendo il Rating Watch Negative e portando l’outlook a negativo: “L’azione di rating riflette gli effettivi tassi di riscossione dei canoni di locazione, che sono più alti di quanto previsto da Fitch a inizio aprile, nonché la strategia commerciale messa in atto, che privilegia il differimento dei canoni di affitto rispetto a sconti e rinunce, con migliore visibilità sui redditi da locazione.” Va sottolineato che continuano i segnali positivi negli andamenti operativi: in Italia sono state definite oltre l’85% delle trattative in corso con gli operatori in merito alla gestione del periodo di lockdown, mentre in Romania sono già state concluse tutte le trattative. Non sono state effettuate modifiche ai contratti in essere ma concesse unicamente dilazioni e riduzioni temporanee, il cui effetto sarà interamente imputato all’esercizio in corso (senza trascinamenti negli esercizi successivi); è anche da sottolineare che dei contratti in scadenza nel 2020, circa il 57% è già stato rinnovato con un limitato downside (-1,7%). Per quanto riguarda gli incassi, ca. il 76% del fatturato relativo ai primi 8 mesi del 2020 è stato incassato; in particolare, relativamente al primo trimestre l’incassato è pari a ca. il 96%, mentre si attesta a ca. il 56% quello relativo al secondo trimestre. Va segnalato che la parte di fatturato ancora da incassare del secondo trimestre è da imputare anche a dilazioni di pagamento concesse sui mesi di maggio e giugno: al netto delle dilazioni, l’incassato è quindi pari a circa il 65%. Per i mesi di luglio e agosto, in cui era prevista fatturazione mensile con pagamento nel mese di riferimento, il fatturato incassato è pari a ca.

il 75%. La Società ritiene che l’evoluzione positiva delle trattative per la gestione del periodo di lockdown porterà a un’accelerazione dei pagamenti temporaneamente sospesi da parte di alcuni tenants. Un altro dato particolarmente incoraggiante è il proseguimento del positivo trend degli ingressi nelle gallerie commerciali Italia, anche nelle fasce orarie più penalizzate, con un settembre chiuso a -13,3% vs 2019; in particolare nell’ultima settimana del mese (21-27 settembre) è stato recuperato circa il 95% degli ingressi pre-lockdown. Il buon andamento degli ingressi unitamente a quello delle vendite (come comunicato il 17 settembre u.s), testimoniano il graduale ritorno alla normalità della vita nei centri commerciali. La Società prevede di comunicare una revisione ulteriore della guidance FFO per il 2020, in occasione della diffusione dei dati relativi ai 9 mesi prevista per il 7 novembre p.v.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: