Gruppo Green Power: revoca dalla quotazione sul Mercato AIM delle azioni

di , pubblicato il

Alperia S.p.A. (l'”Offerente”) comunica che, in data odierna, è stato effettuato il regolamento della procedura congiunta per l’esercizio del diritto di acquisto di cui all’articolo 111 del D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58, come successivamente modificato (il “TUF”) e per l’adempimento dell’obbligo di acquisto ai sensi dell’articolo 108, comma primo del TUF (la “Procedura Congiunta”), in relazione alle n. 113.012 azioni ordinarie di Gruppo Green Power S.p.A. (l'”Emittente”) in circolazione non possedute dall’Offerente, rappresentanti il 3,788% del capitale sociale ordinario dell’Emittente (le “Azioni Rimanenti”). I termini utilizzati con lettera iniziale maiuscola nel presente comunicato, se non altrimenti definiti, hanno il significato ad essi attribuito nel comunicato stampa relativo ai risultati definitivi della procedura per l’adempimento dell’obbligo di acquisto ai sensi dell’articolo 108, comma secondo, del TUF e alle modalità di svolgimento della Procedura Congiunta emesso dall’Offerente in data 28 settembre 2020 (il “Comunicato del 28 settembre”). Con riferimento alla Procedura Congiunta, l’Offerente rende noto di aver comunicato in data odierna all’Emittente l’avvenuto deposito di una somma pari al controvalore complessivo per le Azioni Rimanenti, pari ad Euro 519.855,20, sul conto corrente vincolato intestato all’Offerente medesimo presso Intesa Sanpaolo S.p.A., vincolato al pagamento del corrispettivo dovuto agli azionisti titolari delle Azioni Rimanenti. Conseguentemente, in data odierna, avrà altresì efficacia, ai sensi dell’articolo 111, terzo comma, del TUF, il trasferimento della proprietà delle Azioni Rimanenti a favore dell’Offerente con conseguente annotazione sul libro soci da parte dell’Emittente. I titolari di Azioni Rimanenti potranno ottenere il pagamento del corrispettivo della Procedura Congiunta – pari al Corrispettivo, ossia Euro 4,60 per ciascuna Azione Rimanente (il “Corrispettivo della Procedura Congiunta”) – presso i rispettivi Intermediari Depositari.

L’obbligo dell’Offerente di pagare il Corrispettivo della Procedura Congiunta si intenderà assolto nel momento in cui le relative somme siano state trasferite agli Intermediari Depositari. Resta ad esclusivo carico degli azionisti il rischio che gli Intermediari Depositari non provvedano a ritrasferire tali somme agli aventi diritto o ne ritardino il trasferimento. Ai sensi dell’articolo 2949 del Codice Civile, decorso il termine di prescrizione quinquennale dalla data di deposito del Corrispettivo della Procedura Congiunta, l’Offerente avrà il diritto di ottenere la restituzione delle somme depositate a titolo di corrispettivo per il Diritto di Acquisto ai sensi dell’articolo 111 del TUF e non riscosse dagli aventi diritto. Si rende noto infine che in data 29 settembre 2020 Borsa Italiana ha disposto il Delisting delle Azioni dell’Emittente dal Mercato AIM Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana, a decorrere dal 5 ottobre 2020, sospendendo le Azioni di Gruppo Green Power S.p.A. (ISIN IT0001080248) dalle negoziazioni per le sedute dell’1 e 2 ottobre 2020. Per ogni ulteriore informazione si rinvia al Comunicato del 28 settembre pubblicato sul sito dell’Emittente.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: