GPI: Cda delibera la riapertura del prestito “2019-2025”

di , pubblicato il

Facendo seguito a quanto comunicato in data 17 luglio 2020, GPI (GPI:IM), società quotata sul mercato MTA leader nei Sistemi Informativi e Servizi per la Sanità e il Sociale, informa che l’Assemblea degli Obbligazionisti di cui al prestito obbligazionario non convertibile “GPI S.p.A. – 3,50% 2019-2025” emesso dalla Società il 20 dicembre 2019 (“Prestito Obbligazionario”), riunitasi in forma totalitaria, ha approvato a maggioranza la modifica del regolamento del Prestito Obbligazionario (“Regolamento del Prestito”), introducendo un nuovo articolo, rubricato “Riapertura del Prestito Obbligazionario”, che riconosce alla Società la facoltà, senza che sia necessario l’ulteriore consenso degli obbligazionisti ed entro il termine del [31 dicembre 2020], di aumentare il valore nominale del Prestito Obbligazionario fino ad un massimo di Euro 50.000.000 (cinquantamilioni/00), attraverso l’emissione, in una o più tranches, di ulteriori titoli obbligazionari fino ad un massimo di Euro 20.000.000 (venti milioni/00) aventi le medesime caratteristiche delle Obbligazioni e soggetti alle previsioni del Regolamento del Prestito (“Ulteriori Titoli”). Il Prestito Obbligazionario imprimerà un’ulteriore spinta propulsiva al programma di M&A, mediante acquisizioni e/o consolidamento di partecipazioni in Società nei settori ritenuti maggiormente strategici dal Gruppo e consentirà di proseguire la politica di investimenti in Ricerca & Sviluppo per l’innovazione e l’internazionalizzazione dell’offerta commerciale. In conformità alle predette deliberazioni assunte dall’Assemblea degli Obbligazionisti, in data odierna il Consiglio di Amministrazione della Società ha approvato la modifica del Regolamento del Prestito e l’emissione, in una o più tranche, entro il termine del [31 dicembre 2020] degli Ulteriori Titoli per un importo nominale complessivo fino a massimi Euro [20.000.000] (venti milioni), diviso in [200] (duecento) obbligazioni al portatore del valore nominale unitario di Euro 100.000 (centomila) cadauna e multipli di Euro 1.000 (mille), aventi i medesimi termini e le medesime condizioni delle obbligazioni già in circolazione, ivi inclusa la medesima data di scadenza (i.

e. il 20 dicembre 2025, fatte salve le ipotesi di rimborso anticipato previste dal regolamento del Prestito Obbligazionario). Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre dato mandato al Presidente del Consiglio di Amministrazione e Amministratore Delegato, Fausto Manzana, e al Vice Presidente Andrea Mora, in via disgiunta tra loro, di determinare, tra l’altro, l’esatto prezzo di sottoscrizione degli Ulteriori Titoli. I titoli obbligazionari tempo per tempo in circolazione saranno in ogni caso a tutti gli effetti fungibili tra loro, costituendo un’unica serie di obbligazioni, con medesimo codice ISIN nonché ammessi alle negoziazioni su ExtraMOT PRO. Gli Ulteriori Titoli saranno, inoltre, riservati esclusivamente ad investitori qualificati di cui all’art. 100 del d.lgs. 58/1998, come modificato (“TUF”) e all’art. 35, comma 1, lettera d) del Regolamento CONSOB n. 20307 del 15 febbraio 2018 (gli “Investitori Professionali”). Il testo del Regolamento, così come modificato dall’Assemblea degli Obbligazionisti, unitamente al verbale della stessa, nonché il verbale del Consiglio di Amministrazione saranno resi disponibili, una volta iscritti presso il Registro delle Imprese di Trento, nei termini e con le modalità previste dalla normativa vigente, e pubblicati sul sito internet della società www.gpi.it (Sezione Investors/Documenti/Info Obbligazionisti).
***
Il Consiglio di Amministrazione di Gpi ha inoltre dato seguito a quanto comunicato in data 17 e 23 luglio 2020 e, non essendo pervenuta nel termine di cui all’art. 2505 cod. civ., 3° comma, alcuna richiesta degli azionisti di convocare un’apposita assemblea straordinaria, ha approvato il progetto di fusione per incorporazione in Gpi S.p.A. della controllata TBS IT Telematic & Biomedical Services S.r.l. con unico socio. Ai sensi dell’articolo 2505 comma 2 del cod. civ., il verbale del Consiglio di Amministrazione di Gpi, redatto in forma di atto pubblico, una volta iscritto nel Registro delle Imprese di Trento sarà messo a disposizione del pubblico presso la sede sociale, sul sito Internet www.
gpi.it (Sezione Investors/Documenti/Operazioni di Fusione/2020) e presso il meccanismo di diffusione e stoccaggio autorizzato 1Info.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: