Ftse Mib, correzione in arrivo?

di , pubblicato il

Ftse Mib, correzione in arrivo? Il Ftse Mib ha archiviato la seduta di mercoledì con un rialzo, +0,68% il saldo a 20993 punti, ma nelle ultime due giornate si è registrato un restringimento della volatilità rispetto a quella eccezionalmente ampia di lunedì, quindi una perdita di forza dell’uptrend. L’ultima candela giornaliera ha poi i connotati di un “hanging man”, elemento che compare in presenza di forti resistenze, e infatti il massimo intraday di quota 21050 è a ridosso di quello del 21 luglio a 21133 punti, e che può quindi essere l’inizio di una fase di ripiegamento. Da ricordare che il massimo di luglio si colloca in corrispondenza del 61,8% di ritracciamento del ribasso dal picco di inizio anno, una resistenza significativa anche in ottica di medio periodo: fino a che questo riferimento ricavato dalla successione di Fibonacci non viene superato resta alto il rischio che il rialzo visto dal minimo di marzo sia solo una fase correttiva e che quindi la tendenza ribassista principale possa ancora riprendere. Le implicazioni negative derivanti dalla presenza dell’hanging man vengono confermate con la violazione del minimo della candela, quindi di quota 20816. Anche in quel caso emergerebbero segnali preoccupanti di perdita di forza dell’uptrend solo al di sotto di 20500, con il rischio di assistere successivamente alla ricopertura del gap rialzista del 9 novembre con base in area 19825. La tenuta di area 20800 e la rottura di 21130/40 aprirebbero la porta a movimenti almeno fino a 22480, lato alto del gap ribassista del 28 febbraio.

(AM)

Argomenti: Nessuno