Ferragamo: perdita di 86 mln nel primo semestre

di , pubblicato il

Il Consiglio di Amministrazione di Salvatore Ferragamo S.p.A. (MTA: SFER), società a capo del Gruppo Salvatore Ferragamo, uno dei principali operatori mondiali del settore del lusso, riunitosi sotto la Presidenza di Ferruccio Ferragamo, ha esaminato e approvato la Relazione Finanziaria Semestrale Consolidata al 30 giugno 2020, redatta secondo i principi contabili internazionali IAS/IFRS (dati sottoposti a Revisione Limitata).

• Ricavi: 377 milioni di euro (-46,6% rispetto ai 705 milioni di euro del primo semestre 2019, -46,9% a tassi di cambio costanti)
• Risultato Operativo Lordo (EBITDA): 30 milioni di euro (-83,9% rispetto ai 184 milioni di euro del primo semestre 2019)
• Risultato Operativo (EBIT): -74 milioni di euro (rispetto ai +94 milioni di euro del primo semestre 2019)
• Utile Netto del Periodo: -86 milioni di euro (rispetto ai +60 milioni di euro del primo semestre 2019)
• Posizione Finanziaria Netta adjusted5 (al netto dell’effetto del principio contabile IFRS16): liquidità netta di 58 milioni di euro (rispetto ai 141 milioni di euro di liquidità netta al 30 giugno 2019)

La Direzione aziendale conferma gli obiettivi di medio lungo termine, continuando a perseguire il rafforzamento della posizione competitiva del Gruppo Salvatore Ferragamo tra i leader del mercato del lusso. Il quadro di mercato, in progressivo miglioramento, conferma l’incertezza dell’orizzonte temporale di risoluzione degli effetti negativi innescati dalla pandemia Covid-19 e pertanto non si ritiene di fornire previsioni dettagliate per l’esercizio in corso circa la performance nei vari mercati e canali distributivi, pur confermando l’impegno di riduzione dei costi atti a contenere le dinamiche sfavorevoli del periodo attraversato.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: