FCA: Fim Cisl, notizie positive da Torino

di , pubblicato il

Il segretario nazionale di Fim Cisl Ferdinando Uliano ha evidenziato nel polo produttivo FCA di Torino lo stop agli ammortizzatori sociali per gli oltre 4200 lavoratori e nuovi assunti. “È una notizia importante e positiva – ha aggiunto – da oltre 10 anni nei poli produttivi di Mirafiori e Grugliasco i lavoratori di Fca sono stati coinvolti dal continuo uso di ammortizzatori sociali. Oggi grazie alla salita produttiva della 500 elettrica, a la ripresa dei volumi produttivi delle Maserati, l’azienda ha comunicato alle nostre Rappresentanze sindacali aziendali l’interruzione dell’uso del contratto di solidarietà per tutto il 2020. Il lancio della produzione della prima autovettura Fiat full elettrica determinerà l’assunzione temporanea di circa 270 lavoratori in somministrazione per i mesi di ottobre e novembre, che se anche a tempo determinato rappresentano una novità che da anni non si vedeva nei siti del polo del Lusso. La continuità di questa situazione positiva, in controtendenza rispetto all’andamento del mercato delle auto in Europa, dipenderà molto dalle richieste del mercato della nuova 500 elettrica, ma nel frattempo attestiamo una situazione positiva. Già nel mese di ottobre assisteremo ad un incremento dei turni sulla linea della 500e. Rispetto al tema alle produzioni del polo, anche il lancio della produzione della Maserati Ghibli in versione ibrida potrà rappresentare un elemento di novità che ci auguriamo impatta favorevolmente sui volumi”.

(GD – www.ftaonline.com)

Argomenti: