Exor in accelerazione, Elkann conferma dividendo straordinario FCA

di , pubblicato il

Exor +3,8% accelera al rialzo all’indomani dell’assemblea che ha approvato il bilancio 2019 e confermato John Elkann presidente e CEO per i prossimi tre anni. Nella call con investitori e analisti Elkann ha ribadito che i termini dell’integrazione FCA-PSA “sono scritti nella pietra”, confermando indirettamente il dividendo straordinario da 5,5 miliardi di euro che il Lingotto staccherà prima del closing dell’operazione (atteso nel primo trimestre 2021). Secondo indiscrezioni di stampa degli ultimi giorni il governo sta pensando di porre alcune condizioni alla concessione della garanzia SACE per il perfezionamento del finanziamento fino a 6,3 miliardi di euro destinato esclusivamente al sostegno della filiera dell’automotive chiesta da FCA Italy. Oltre al mantenimento dei livelli occupazionali in Italia, al blocco delle delocalizzazioni e alla conferma dei 5 miliardi di investimenti nel nostro Paese, si parla dell’ipotesi di imporre il rinvio a fine 2021 del pagamento del dividendo straordinario da 5,5 miliardi facente parte del piano di integrazione con PSA. Secondo i rumor FCA potrebbe rinunciare alla garanzia SACE qualora l’esecutivo chiedesse il rinvio del dividendo.

(Simone Ferradini – www.ftaonline.com)

Argomenti:

I commenti sono chiusi.