ERG: vendita Erg Hydro e Ccgt entra nel vivo, offerte congiunte in arrivo

di , pubblicato il

Buone notizie per ERG (+0,4% a 25,16 euro). MF scrive che il processo di vendita di Erg Hydro e Ccgt, entrato nel vivo la scorsa settimana con la presentazione delle offerte vincolanti, potrebbe prendere una piega favorevole al gruppo. Secondo il quotidiano i partecipanti alla gara Iren, Ascopiave ed Eph hanno deciso di unire le forze e presentare agli advisor Rothschild e Mediobanca un’offerta congiunta per acquisire entrambi gli asset. Secondo le indiscrezioni il consorzio potrebbe offrire una cifra vicina al miliardo di euro.

Sempre secondo MF anche Enel, in partnership con Infracapital, è interessata e potrebbe mettere sul piatto una proposta dal controvalore simile a quello di Iren-Ascopiave-Eph ma strutturata diversamente: comprenderebbe uno scambio di asset (asset swap) con passaggio ad ERG di capacità rinnovabile all’estero, grazie al quale il gruppo della famiglia Garrone potrebbe accelerare il processo di internazionalizzazione coerentemente con il piano industriale al 2025 presentato a maggio.

L’analisi del grafico di ERG mette in evidenza il movimento laterale in essere da inizio anno dopo il massimo storico a 27,54 euro toccato a fine gennaio. Il titolo attende lo spunto per attaccare il record e riattivare la tendenza ascendente di lungo periodo. Prime indicazioni in tal senso sopra 26,60-26,70. Obiettivo di medio termine a 31 circa. discese sotto il recente minimo a 24,66 preannuncerebbero un test del supporto dinamico a 22,40 circa: in caso di rottura probabile approfondimento in area 19 (minimo di ottobre).

(Simone Ferradini – www.ftaonline.com)

Argomenti: , , ,