Dopo tre anni Morgan Stanley concede l’overweight a Tesla

di , pubblicato il

Dopo tre anni Morgan Stanley concede il giudizio overweight al titolo Tesla. La decisione dell’istituto newyorkese non è però la diretta conseguenza dell’inserimento di Tesla nell’S&P 500 (a partire dal prossimo 21 dicembre) ma è legata alla considerazione che per l’azienda di Elon Musk sia imminente un “profondo cambiamento” del business model, dalla vendita di automobili alla generazione di ricavi da software e servizi a elevata marginalità. “Valutare Tesla solo sulle vendite di auto ignora le molteplici attività incorporate all’interno dell’azienda”, ha spiegato l’analista Adam Jonas, che ha migliorato il rating su Tesla dal precedente equal weight, alzando parallelamente il prezzo obiettivo del 50% a 540 dollari. Tesla aveva chiuso in rally dell’8,21% martedì al Nasdaq, a 441,61 dollari di valore.

(RR – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno