Digital Bros: Ebit più che triplicato a 10,4 milioni di euro nel primo trimestre

di , pubblicato il

Il Consiglio di Amministrazione di Digital Bros (DIB:MI), Gruppo quotato al segmento STAR di Borsa Italiana e attivo nel mercato dei videogames, ha approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2020 (primo trimestre dell’esercizio che va dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2021).

? Ricavi lordi consolidati pari a 39 milioni di Euro in aumento dell’1,1% rispetto ai 38,5 milioni di Euro registrati al 30 settembre 2019
? Ricavi del trimestre realizzati al 95% all’estero e all’85% sui marketplace digitali
? Margine operativo lordo pari a 18,4 milioni di Euro più che triplicato rispetto ai 5,3 milioni di Euro registrati al 30 settembre 2019
? Margine operativo (EBIT) pari a 10,4 milioni di Euro più che triplicato rispetto ai 3,2 milioni di Euro registrati al 30 settembre 2019
? Utile ante imposte di 11 milioni di Euro rispetto ai 4 milioni di Euro registrati al 30 settembre 2019
? Utile netto di 7,9 milioni di Euro rispetto ai 2,9 milioni di Euro registrati al 30 settembre 2019
? Posizione finanziaria netta positiva per 7 milioni di Euro (12 milioni al netto dell’effetto IFRS 16) in miglioramento di 4,4 milioni di Euro

EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE
Successivamente al lancio della versione per personal computer del videogioco Death Stranding e della versione Steam del videogioco Control nel primo trimestre, il flusso di ricavi nella restante parte dell’esercizio sarà caratterizzato dal lancio nel secondo trimestre del videogioco Ghostrunner in ottobre e delle versioni per le console di nuova generazione di Control (Sony PlayStation 5 e Microsoft Xbox Serie X) entro il terzo trimestre dell’esercizio. Il settore operativo Free to Play vedrà il lancio mondiale di numerosi nuovi prodotti a partire dal terzo trimestre dell’esercizio, mentre la nuova versione del videogioco Hawken sarà disponibile a partire dal quarto trimestre dell’esercizio. Il continuo lancio di nuovi prodotti e le significative vendite su prodotti precedentemente già disponibili, si prevede permetterà una crescita dei ricavi per l’esercizio in corso, anche se in misura più contenuta rispetto alla significativa crescita realizzata nel passato esercizio.

L’incremento dei ricavi non dovrebbe però produrre effetti significativi sui margini operativi che si stima rimangano in linea con i 20 milioni di margine operativo (EBIT) realizzati nell’esercizio precedente. La progressiva digitalizzazione del mercato comporterà un incremento dei margini reddituali, compensato però dall’incremento dei costi per le campagne marketing a supporto del lancio dei nuovi prodotti Free to Play. Si prevede un costante miglioramento della posizione finanziaria netta già positiva alla fine del precedente esercizio. Il Gruppo continuerà a monitorare gli effetti derivanti dalla diffusione della pandemia da COVID-19 adottando opportuni strumenti di mitigazione, qualora fossero necessari, e comunicando al mercato eventuali fattori non adeguatamente già considerati.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: