Dax, situazione incerta ma non compromessa

di , pubblicato il

Dax, situazione incerta ma non compromessa. L’indice Dax ha tentato nell’ultima ottava, come aveva gia’ fatto il 3 settembre, di lasciarsi alle spalle il top del 21 luglio a 13314 punti, venendone tuttavia respinto. La chiusura settimanale dell’11 settembre a 13203 punti e’ comunque la piu’ alta da quella del 21 febbraio, con gradualita’ l’indice riesce quindi a migliorare la propria condizione e a mantenersi vicino alla resistenza di area 13300. Se i prezzi riusciranno a lasciarsi alla spalle in chiusura di seduta il picco del 21 luglio sara’ lecito ricavarne un segnale di forza introduttivo al ritorno almeno fino a 13500, lato alto del gap ribassista del 24 febbraio. Sopra quei livelli target sul massimo dell’anno a 13795 punti. Sotto 12840, base del canale crescente disegnato dal minimo del 30 luglio a 12254 rischio di ritorno proprio in quell’area, dove si colloca anche il primo dei ritracciamenti di Fibonacci (il 23,6%) del rialzo dal minimo di marzo. La violazione di area 12250 lascerebbe probabilmente spazio alla ricopertura del gap del 16 giugno con base a 11968 punti.

(AM)

Argomenti: Nessuno