COVID-19: il Consiglio UE approva un aumento del bilancio di € 6,2 mld per il 2020

di , pubblicato il

Oggi il Consiglio ha convenuto di aggiungere 6,2 miliardi di EUR al bilancio dell’UE per il 2020 per far fronte all’impatto della crisi COVID-19 e per finanziare, tra l’altro, la strategia in materia di vaccini. Il Consiglio ha adottato il progetto di bilancio rettificativo n. 8 per il 2020 con procedura scritta.

Il bilancio riveduto prevede un aumento dei pagamenti destinati allo strumento per il sostegno di emergenza (ESI) pari a 1,09 miliardi di EUR volto a garantire lo sviluppo e la diffusione di un vaccino anti-COVID-19. La Commissione europea utilizzerà questi fondi come acconto per l’ordine preventivo delle dosi di vaccino.

Il progetto di bilancio rettificativo n. 8 prevede inoltre un aumento dei pagamenti di 5,1 miliardi di EUR per l’Iniziativa di investimento in risposta al coronavirus (CRII) e l’Iniziativa di investimento in risposta al coronavirus Plus (CRII+). I fondi saranno utilizzati per coprire il fabbisogno supplementare di finanziamenti a sostegno della coesione previsto fino alla fine dell’anno. La CRII riorienta le risorse non utilizzate dal bilancio dell’UE verso la lotta alla crisi COVID-19, mentre la CRII+ rende meno rigide le norme in materia di spesa a sostegno della coesione per aumentare la flessibilità.

Durante la plenaria del 14-17 settembre 2020 il Parlamento europeo dovrebbe approvare la sua posizione sulla proposta di progetto di bilancio rettificativo. Una volta raggiunto un accordo, il progetto di bilancio rettificativo entrerà in vigore.

(GD – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno