Borse europee negative

di , pubblicato il

Le principali Borse europee hanno aperto la seduta in ribasso penalizzate dal risultato dello scontro televisivo Biden-Trump: il presidente attuale ha detto di non essere intenzionato ad accettare passivamente il verdetto delle urne e di volere chiedere una nuova conta delle schede arrivate via posta. L’ipotesi di una transizione del potere tormentata dopo le elezioni spaventa molto i mercati che scendono nonostante i buoni dati macro in uscita. L’indice Stoxx 600 cede lo 0,6%, il Dax30 di Francoforte lo 0,6%, il Cac40 di Parigi lo 0,9%, il Ftse100 di Londra lo 0,6% e l’Ibex35 di Madrid lo 0,8%.
Tra i titoli in evidenza Alstom -2,5%. Bouygues ha collocato con successo il 4,8% del capitale del gruppo delle infrastrutture ferroviarie a 42 euro per azione.
Suez +7%. Veolia (+1%) ha alzato l’offerta per l’acquisto del 29,9% del capitale del gruppo dei servizi di pubblica utilità in mano a Engie (+2%) a 18 euro per azione da 1,50 euro della precedente proposta.
Sul fronte macroeconomico in Germania l’Ufficio federale di statistica (Destatis), ha reso noto che nel mese di agosto le Vendite al Dettaglio hanno fatto segnare un incremento del 3,7% su base annuale, risultando in forte crescita del 5,2% anche in termini nominali. Su base mensile l’indice è cresciuto del 3,1% dal -0,9% precedente. Gli analisti avevano previsto un incremento pari allo 0,4%.
In Francia l’Ufficio di Statistica Insee ha pubblicato i dati preliminari sull’inflazione. Nel mese di agosto l’indice dei prezzi al consumo è atteso in calo dello 0,5% su base mensile dal -0,1% della rilevazione precedente ed è atteso in crescita dello 0,1% su base annuale (a luglio era cresciuto dello 0,8%). L’indice armonizzato dovrebbe rimanere invariato su base annua dal +0,2% della lettura precedente e diminuire dello 0,6% su base mensile.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno