Borse europee negative

di , pubblicato il

Le principali Borse europee hanno aperto l’ultima seduta della settimana in ribasso in scia al sell-off di ieri a Wall Street e nel giorno della pubblicazione dei cruciali dati sull’occupazione Usa. L’indice Stoxx 600 cede lo 0,3%, il Dax30 di Francoforte l’1,1%, il Cac40 di Parigi lo 0,5%, il Ftse100 di Londra lo 0,5%. Sopra la parità l’Ibex35 di Madrid (+0,2%).
Tra i titoli in evidenza Bankia +16% e CaixaBank +7%. Le due banche hanno comunicato di essere impegnate in negoziati circa una possibile fusione che darebbe vita al numero uno del settore bancario spagnolo, con oltre 650 miliardi di euro di asset. Santander e Bbva resterebbero colossi di dimensioni maggiori, grazie soprattutto alle attività estere, ma Caixa e Bankia insieme conquisterebbero la leadership del mercato domestico.
Vonovia -3,9%. Il gruppo immobiliare tedesco ha lanciato un collocamento di azioni ad investitori istituzionali con l’obiettivo di raccogliere un miliardo di euro che sarà utilizzato per rimborsare i debiti in scadenza nel quarto trimestre.
Wpp -0,3%. Il gruppo pubblicitario ha comunicato che la sua divisione Wunderman Thompson ha raggiunto l’accordo per acquisire la francese Velvet Consulting. Nata nel 2004, Velvet Consulting combina marketing, data science e tecnologia per aiutare i clienti a comprendere e comunicare meglio con i consumatori per garantire la crescita del business. Non sono stati resi noti i dettagli economici dell’operazione.
Sul fronte macroeconomico il Dipartimento dell’Economia e della Tecnologia tedesco ha reso noto che a luglio gli ordinativi industriali sono cresciuti del 2,8% rispetto al mese precedente, risultando però inferiori alle attese degli analisti fissate su un incremento del 5%. A giugno gli ordinativi erano aumentati del 28,8% rispetto al mese precedente (rivisto da -27,9%).

Su base annuale gli ordinativi ricevuti sono diminuiti del 7,3% rispetto allo stesso periodo del 2019.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno