Borse europee miste

di , pubblicato il

Le principali Borse europee hanno aperto la seduta in ordine sparso. Il Ftse100 di Londra avanza dello 0,4%, il Dax30 di Francoforte lo 0,1%. Sotto la parità il Cac40 di Parigi (-0,1%) e l’Ibex35 di Madrid (-0,2%). Invariato l’indice Stoxx 600. Mercati zavorrati dal temporaneo stop degli studi per il vaccino in fase di sviluppo da parte di Johnson & Johnson e la parallela interruzione dei test comunicata da Eli Lilly per il suo trattamento del Covid-19 con anticorpi. A questo si aggiunge l’ennesimo stallo per i negoziati al Congresso Usa su nuovi piani di stimolo all’economia.
Tra i titoli in evidenza Asml Holding -1%. Il produttore di macchinari per la manifattura di semiconduttori ha comunicato risultati relativi al terzo trimestre segnati da profitti netti in crescita da 627 milioni a 1,06 miliardi di euro, contro i 916 milioni del consensus di FactSet. Progresso anche per le vendite, salite nei tre mesi da 2,99 a 3,96 miliardi. Il gruppo olandese ha dichiarato di attendersi per il periodo in corso ricavi compresi tra 3,6 e 3,8 miliardi (con una marginalità lorda intorno al 50% contro il 47,5% del terzo trimestre).
EDF +1%. L’utility francese ha rivisto al rialzo la stima sulla produzione nucleare in Francia per il 2020 a 325-335 TWh da 315-325 Twh della precedente previsione.
Tomtom +6%. Il produttore di sistemi di navigazione satellitare ha registrato nel terzo trimestre 2020 un giro d’affari di 147,9 milioni di euro, in crescita del 20% rispetto al trimestre precedente.
Sul fronte macroeconomico in Spagna l’istituto di statistica INE ha annunciato che in settembre l’indice dei prezzi al consumo è cresciuto dello 0,2% su base mensile. Rispetto allo stesso periodo del 2019 l’indice è diminuito dello 0,4% dopo una flessione dello 0,5% ad agosto.

L’indice armonizzato dei prezzi al consumo (HICP) è diminuito dello 0,6% rispetto a settembre 2019, ed è aumentato dello 0,4% su base mensile.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno