Borse europee deboli

di , pubblicato il

Le principali Borse europee hanno aperto la seduta all’insegna della debolezza dopo il rally innescato dalle notizie sull’efficacia dei vaccini sviluppati da Pfizer e da Moderna. L’indice Stoxx 600 cede lo 0,2%, il Dax30 di Francoforte lo 0,1%, il Cac40 di Parigi lo 0,1%, il Ftse100 di Londra lo 0,3% e l’Ibex35 di Madrid lo 0,3%.
Tra i titoli in evidenza Trigano +9%. Il produttore di veicoli ricreazionali ha chiuso l’esercizio 2020-2021 con un utile netto in calo del 16,6% a 139,5 milioni di euro ma ha aumentato il dividendo a 2,2 euro per azione contro i 2 euro di un anno prima. Per l’esercizio in corso la società francese prevede un miglioramento dei risultati.
Iliad +0,1%. Il gruppo delle telecomunicazioni ha comunicato per il terzo trimestre 2020 ricavi in crescita di circa il 6% annuo a 1,42 miliardi di euro. Performance sostenuta dal progresso dell’1,9% registrato in Francia (nonostante il netto declino delle entrate dal roaming) e dal balzo del 56% in Italia. L’operatore francese ha dichiarato di attendersi per l’intero esercizio una riduzione delle perdite per l’Italia, rispetto ai 253 milioni registrati nel 2019.
Banco de Sabadell +5%. Il gruppo bancario spagnolo ha confermato le trattative per una possibile fusione con la connazionale Bbva (-2,8%).
Vallourec +15%. Il produttore di tubi ha proposto ai creditori la conversione del debito in azioni.
Alstom -8%. Bouygues ha annunciato la cessione di 16,45 milioni di diritti dell’aumento di capitale del gruppo che opera nel settore della costruzione di treni e infrastrutture ferroviarie per circa 49 milioni di euro.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno