Borsa Usa: Nasdaq Composite -4,1% nell’ultima ottava, segno meno anche per Dow Jones e S&P 500

di , pubblicato il

La Borsa di New York ha chiuso l’ultima seduta della settimana in ordine sparso. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,48% mentre il Nasdaq Composite, penalizzata dal comparto tecnologico, ha perso lo 0,60%. Poco mosso l’S&P 500 (+0,05%).
Tra i titoli in evidenza Oracle -0,58%. Il colosso del software enterprise ha presentato risultati per il primo trimestre dell’esercizio 2021 (chiusi lo scorso 31 agosto) segnati dal progresso dei profitti netti da 2,14 miliardi di dollari, pari a 63 centesimi per azione, a 2,25 miliardi, e 72 centesimi. Su base rettificata l’eps è salito da 81 a 93 centesimi, a fronte di ricavi in aumento da 9,22 a 9,37 miliardi. Il consensus di FactSet era invece per 86 centesimi e 9,17 miliardi rispettivamente. Oltre le stime del mercato anche la guidance: per l’attuale periodo Oracle stima un eps compreso tra 98 centesimi e 1,02 dollari, su 9,62-9,81 miliardi di ricavi (94 centesimi e 9,58 miliardi le attese degli analisti).
Laureate Education +9,20%. La società con sede a Baltimora ha annunciato la vendita della Walden University a Adtalem Global Education per 1,48 miliardi di dollari in contanti.
Peloton Interactive -4,23%. La newyorkese specializzata in attrezzature ginniche (e in corsi di fitness in streaming) ha registrato il primo trimestre in utile da quotata (Peloton aveva debuttato a Wall Street lo scorso settembre). Nel quarto trimestre i profitti netti si sono attestati a 89,1 milioni di dollari, contro il rosso di 47,0 milioni di un anno prima. Peloton ha registrato un eps di 27 centesimi, contro i 10 centesimi del consensus di FactSet. I ricavi sono rimbalzati da 223,0 a 607,1 milioni di dollari, conro i 586,0 milioni stimati dagli analisti.
Hologic +3,54%. Il gruppo di tecnologia medica ha rivisto al rialzo la stima sui ricavi del quarto trimestre a 1,225-1,275 miliardi di dollari da 0,925-1,025 miliardi della precedente guidance.


Vista Outdoor +6,80%. B. Riley FBR ha alzato il rating sul titolo del gruppo dei prodotti per lo sport e per il tempo libero a “buy”.
Sul fronte macroeconomico il Dipartimento del Lavoro ha comunicato che nel mese di agosto l’indice grezzo dei prezzi al consumo è cresciuto dello 0,4% rispetto a luglio risultando superiore alle attese fissate al +0,3% ma risultando inferiore alla rilevazione precedente (+0,6%). Su base annuale l’indice si è attestato al +1,3%, superiore alla lettura di luglio (+1%) e al consensus (+1,2%). L’indice Core (esclusi energetici ed alimentari) è cresciuto dello 0,4% rispetto al mese precedente (consensus +0,2%). Su base annuale l’indice e’ salito dell’1,7% risultando pari alla rilevazione precedente e superiore alle attese, entrambe fissate su un indice del +1,6%.
Negativo il bilancio dell’ultima ottava; il Dow Jones ha perso l’1,7%, l’S&P 500 il 2,5% e il Nasdaq Composite il 4,1%.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno