Borsa Usa: in rialzo S&P 500 e Nasdaq, piatto il Dow Jones

di , pubblicato il

La Borsa di New York ha chiuso la seduta, alla vigilia delle decisioni del Federal Open Market Committee (Fomc, la commissione della Federal Reserve che si occupa di politiche monetarie), in rialzo. L’S&P 500 ha guadagnato lo 0,52% e il Nasdaq Composite l’1,21%. Praticamente invariato il Dow Jones (+0,01%). Principale fattore rialzista in arrivo da Pechino: i dati della Cina confermano infatti la ripresa dell’economia (le vendite retail in agosto hanno registrato la prima espansione del 2020 su base annua).
Tra i titoli in evidenza 3M -1,16%. La multinazionale ha rivisto al rialzo la guidance sui ricavi del terzo trimestre a 8,2-8,3 miliardi di dollari da 8,0 miliardi della precedente indicazione.
SiriusXM -4,96%. Il fornitore di servizi di radio via satellite e radio online ha annunciato l’intenzione del CEO James Meyer di lasciare l’incarico a fine anno. Al suo posto è stata nominata Jennifer Witz.
Kraft Heinz +0,31%. Il gruppo alimentare ha annunciato la vendita della divisione formaggi alla francese Lactalis per 3,2 miliardi di dollari.
Apple +0,16%. Il gruppo di Cupertino ha lanciato due nuovi servizi; Apple Fitness+ (palestra digitale) e Appel One (abbonamento che raggruppa Arcade, TV+, Music e iCloud).
Sul fronte macroeconomico i prezzi alle importazioni nel mese di agosto sono aumentati dello 0,9% su base mensile dopo l’incremento dell’1,2% della rilevazione precedente, rivisto da +0,7%. Le attese degli analisti erano per un incremento dei prezzi dello 0,5% su base mensile. Rispetto all’anno precedente si è rilevata una flessione pari all’1,4% dal -3,3% del periodo agosto 2018-2019. I prezzi delle esportazioni sono aumentati dello 0,5%, dopo l’incremento dello 0,9% rilevato a luglio (rivisto da +0,8%). Rispetto a un anno fa i prezzi delle esportazioni sono diminuiti del 2,8% dopo essere scesi del 3,8% nel periodo agosto 2018-2019.


La Federal reserve di New York ha comunicato che l’indice Empire State Manufactoring (che misura l’andamento dell’attività manifatturiera di New York) si attesta nel mese di settembre a +17 punti da +3,7 punti di agosto, risultando nettamente superiore alle attese degli analisti fissate su un indice pari a 6 punti.
La Federal Reserve ha reso noto che nel mese di agosto la Produzione Industriale ha evidenziato un incremento dello 0,4% rispetto al mese precedente. Il dato è risultato inferiore alle aspettative (+1%) e in rallentamento dal +3,5% della rilevazione precedente. Il tasso di utilizzo della capacita’ produttiva si e’ attestato al 71,4% dal 71,1% precedente, risultando pari alle attese.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno