Borsa Usa: il Nasdaq Composite (+2,01%) approfitta del recupero dell’high tech, frena il Dow Jones

di , pubblicato il

La Borsa di New York ha chiuso la seduta in ordine sparso. L’S&P 500 ha guadagnato lo 0,77% ed il Nasdaq Composite il 2,01% grazie al recupero del comparto tecnologico. Debole il Dow Jones (-0,08%) penalizzato dalle prese di beneficio su alcuni titoli ciclici che si erano avvantaggiati del rally innescato dall’annuncio dei positivi risultati del vaccino contro il Covid-19 di Pfizer.
Tra i titoli in evidenza Apple +3,04%. Il gruppo di Cupertino ha lanciato ufficialmente i nuovi Mac dotati di processori M1. Per la prima volta dal 2006 Apple presenta modelli dei suoi computer non basati su chip prodotti da Intel. I nuovi processori, per ora disponibili su alcuni modelli di MacBook Air, MacBook Pro e Mac mini, promettono migliori prestazioni e maggiore durata della batteria. E Apple punta forte sugli M1, basati sulla tecnologia Arm (la stessa dei chip di iPhone e iPad), per sfruttare anche sui Mac il lavoro degli sviluppatori che già creano software i suoi terminali mobili.
Lyft +1%. Il principale rivale Usa di Uber Technologies (nel segmento delle app per il noleggio di vetture con autista) ha comunicato risultati relativi al terzo trimestre segnati dal crollo dei ricavi del 48% annuo a poco meno di 500 milioni di dollari, sopra comunque ai 487 milioni del consensus di FactSet. Nei tre mesi la società di San Francisco ha registrato perdite nette per 459,5 milioni, pari a 1,46 dollari per azione. Su base rettificata il rosso si è attestato a 89 centesimi, meglio rispetto ai 93 centesimi attesi dagli analisti. Lyft ha comunque confermato che riuscirà ad andare in utile nel 2021, anche grazie al recente successo incassato in California.
Palo Alto Networks +4,25%. L’azienda californiana specializzata in sicurezza informatica ha comunicato di avere raggiunto l’accordo per il takeover di Expanse.

Palo Alto pagherà 670 milioni di dollari in contanti per la società specializzata nell’attack surface management (con superficie d’attacco in informatica si intende la parte di un sistema vulnerabile alle intrusioni dall’esterno), il resto in azioni.
AMC Entertainment Holdings -10,83%. L’operatore di cinema ha annunciato l’intenzione di collocare circa 20 milioni di nuove azioni.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno