Bce, Schnabel: effetti collaterali tassi negativi destinati ad aumentare nel tempo

di , pubblicato il

La Bce è stata (nel 2014) la prima grande banca centrale a portare uno dei suoi tassi in territorio negativo”, una misura che “ha funzionato senza problemi e che, in combinazione con altre politiche, è stata efficace nello stimolare l’economia e aumentare l’inflazione”. Lo ha affermato Isabel Schnabel, membro del board Bce.
Secondo l’economista tedesca, nel complesso, gli effetti positivi dei tassi negativi hanno superato i loro effetti collaterali, ma è probabile che gli effetti collaterali aumentino nel tempo, se uno scenario di tassi di interesse negativi dovesse persistere troppo a lungo”. La Schnabel ha poi sottolineato, “dal momento che i tassi negativi sono, in generale, un riflesso di trend macroeconomici negativi più lenti, la pandemia è un campanello d’allarme per i governi affinche’ promuovano l’innovazione e la crescita, aprendo di conseguenza la strada a un ritorno a interessi positivi in futuro”.

(CC – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno