Banca MPS positiva in avvio dopo il lieve rialzo di ieri

di , pubblicato il

Banca MPS (+0,5% a 1,2085 euro) positiva in avvio, dopo il lieve rialzo di ieri in controtendenza con l’indice FTSE Italia Banche, sceso dell’1,1% circa (oggi +0,7%). Secondo MF la BCE avrebbe chiesto al Tesoro, maggiore azionista della banca senese, di effettuare l’aumento di capitale entro fine anno. Possibile che il governo stia pensando a chiedere una proroga per la vendita della partecipazione (attualmente prevista entro fine anno). Secondo altre indiscrezioni il cda di MPS avrebbe incaricato il management di negoziare un rafforzamento dell’accordo nel risparmio gestito con Anima Holding.

Graficamente MPS evidenzia grandi difficoltà nell’alimentare il recupero partito a fine aprile: discese sotto 1,1850 euro anticiperebbero probabilmente il ritorno in area 1,13 con rischio concreto di approfondimenti verso 1,07-1,08 almeno. Il superamento di 1,2250 anticiperebbe invece un attacco ai recenti massimi a 1,30-1,31: in caso di successo via libera a un allungo in direzione di 1,45 (massimo di inizio febbraio).

(Simone Ferradini – www.ftaonline.com)

Argomenti: