Azimut Holding scende a testare i primi supporti

di , pubblicato il

Azimut Holding scende a testare i primi supporti a 15,80-15,90 euro. L’eventuale violazione degli stessi anticiperebbe un test di 14,60-14,70, riferimenti decisivi nel breve-medio periodo (appoggi successivi a 13,00-13,50). Concreti segnali di forza solo oltre 17,20-17,30, prologo a un attacco al massimo dell’8 giugno a 17,8550: in caso di successo riattivazione del rally partito a marzo verso 20,30-20,40.

(Simone Ferradini – www.ftaonline.com)

Argomenti: