Avanchair: si chiude con successo il crowdfunding per la sedia a ruote tech promosso da Enel e Banco BPM

di , pubblicato il

Si è conclusa con successo la campagna di crowdfunding che, grazie al contributo di Enel e Banco BPM, ha raggiunto e superato il traguardo dei 130mila euro necessari per realizzare il prototipo ready to market di Avanchair, la sedia a ruote elettrica di ultima generazione gestita da sistemi di movimento automatici, che verrà lanciato nel 2022. La raccolta fondi, promossa su Eppela e durata circa un mese, è stata sostenuta con donazioni pari a 50mila euro ciascuna da parte di Enel e di Banco BPM.

“Con la campagna di crowdfunding abbiamo centrato e superato l’obiettivo di raccolta che ci consentirà di realizzare il prototipo cha abbiamo già battezzato “Avanchair One” – ha dichiarato Andrea Depalo Founder e ideatore di Avanchair. – “Voglio dire grazie per la loro sensibilità e disponibilità a Ernesto Ciorra, Direttore Innovability® di Enel e mentor dell’iniziativa, e a Giuseppe Castagna, Amministratore delegato di Banco BPM, che è anche l’azienda per la quale lavoro, e ai loro team. Un grazie va anche a tutti gli altri indispensabili piccoli e grandi donatori, circa 150, che hanno reso possibile tale risultato e che forse in molti casi sono essi stessi persone con disabilità. Abbiamo detto inizialmente che ci siamo inventati un “potere speciale” ed è vero. Questa sedia ha qualcosa di speciale perché non serve a sedersi ma ad alzarsi e a spostarsi in autonomia. Questa fine raccolta è per noi un nuovo inizio che ci porterà a terminare il prototipo e a far sì che Avanchair One diventi un’opzione disponibile per 70 milioni di persone in Italia e nel mondo.”

“Andrea Depalo ci ha suggerito l’idea da cui è nata JuiceAbility di Enel X, la prima soluzione al mondo di ricarica di sedie a ruote in spazi pubblici. Noi abbiamo contribuito al raggiungimento dell’obiettivo monetario necessario per lo sviluppo della startup di Andrea: Avanchair. Questo rapporto è motivo di orgoglio e soddisfazione e dimostra chiaramente come collaboriamo con le startup: con apertura, dedizione, passione, realizzando progetti industriali concreti, innovativi e sostenibili” ha dichiarato Ernesto Ciorra, Direttore Innovability® di Enel. “Avanchair è un’opportunità per le persone con disabilità: uno strumento innovativo in grado di migliorare le loro vite, superando barriere ed ostacoli che ne limitano la vita ogni giorno. Il progetto Avanchair è un esempio virtuoso di come i princìpi di sostenibilità e di inclusione, che sono alla base della strategia aziendale di Enel, comportino la possibilità di creare nuovi business ed un mondo più sostenibile, un mondo migliore”.

“Siamo orgogliosi di aver contribuito al progetto del nostro collega Andrea che, pur affrontando molte difficoltà, si adopera ogni giorno per realizzare il sogno di migliorare la vita di tante persone”. – commenta Giuseppe Castagna, Amministratore Delegato di Banco BPM – “La Banca, da sempre attenta ai temi della sostenibilità e ai progetti innovativi, ha deciso di affiancare Avanchair proprio perché è una startup giovane con un obiettivo ambizioso che ha una valenza non solo dal punto di vista dell’inclusione sociale, ma anche dell’innovazione tecnologica e dell’impatto ambientale”.

Avanchair, rispetto alle sedie a ruote elettriche presenti sul mercato, propone elementi innovativi per gli utenti durante le attività della vita quotidiana (ADL) e le attività strumentali della vita quotidiana (IADL).

I vantaggi sono rappresentati principalmente dalla traslazione laterale che consente alle persone con disabilità di trasferirsi con assoluta facilità dalla sedia a ruote alle altre superfici, per un’esperienza di totale integrazione con l’ambiente circostante. Inoltre i sensori IoT presenti all’interno della sedia consentono il monitoraggio dei segni vitali della persona e offrono un supporto nelle operazioni di assistenza remota grazie all’integrazione con le piattaforme digitali di sanità (e-health). Grazie al dispositivo JuiceAbility di Enel X, Avanchair, può essere caricata tramite le infrastrutture di ricarica delle auto elettriche.
Attraverso un cavo intelligente e l’app JuicePass di Enel X, JuiceAbility consente di riconoscere le batterie delle sedie a ruote elettriche e di connetterle al sistema di stazioni di ricarica dei veicoli elettrici.

Alla campagna hanno contribuito, oltre che donatori privati, SPII, azienda specializzata nella realizzazione di interfaccia uomo-macchina per la guida di mezzi di trasporto, Burago Viti, che studierà e svilupperà speciali elementi di fissaggio, Kronos Informatica che si occuperà della gestione e rielaborazione dei big data raccolti dalla sedia, e Le Village incubatore di start up.

Enel è una società multinazionale dell’energia e leader integrato dei mercati mondiali di elettricità e rinnovabili, nonché uno dei principali operatori del gas nel mercato retail. È la più grande utility europea per EBITDA ordinario, è presente in oltre 30 paesi nel mondo e produce energia con una capacità installata di circa 88 GW. Enel distribuisce elettricità tramite una rete di oltre 2,2 milioni di chilometri e, con oltre 74 milioni di utenti finali è il primo operatore di rete a livello mondiale1. Enel Green Power è il più grande operatore privato al mondo nel campo delle energie rinnovabili, con circa 49 GW di impianti eolici, solari, geotermici e idroelettrici installati in Europa, Americhe, Africa, Asia e Oceania. Enel X, la business line globale dei servizi energetici avanzati di Enel, è leader mondiale nel demand response con una capacità totale di oltre 6 GW gestita a livello globale; l’azienda ha installato circa 100 MW di capacità di stoccaggio e, nel settore della mobilità elettrica, circa 195mila punti di ricarica per veicoli elettrici2 in tutto il mondo.

1 Operatori di proprietà pubblica non inclusi

2 Punti di ricarica pubblici e privati. Include punti di interoperabilità.

Avanchair è una start up innovativa con importante impatto sociale. Il suo founder, Andrea Depalo, 38 anni, saronnese, affetto da tetraplegia alla nascita, nel 2019 ha ideato un sistema che gli potesse consentire di compensare almeno parzialmente uno degli effetti della propria incapacità motoria.

Realizzandolo offre così anche a molti milioni di persone con disabilità la possibilità reale di rendersi autonomi dal caregiver. Il prodotto “Avanchair One”, oggi in fase di prototipazione, è una sedia a ruote che consente l’innalzamento e l’abbassamento verticale della seduta della sedia stessa ma, soprattutto, la sua traslazione laterale grazie alle quale l’utente può spostarsi autonomamente su altre superfici. Nasce così un prodotto nuovo, fino a oggi impensato e impensabile per le sue inedite funzionalità. Avanchair è protetta da brevetto depositato in Italia, Europa, Usa e Russia. Avanchair è un marchio di proprietà di Avanchair srl.

Il Gruppo Banco BPM nasce il 1° gennaio 2017 dalla fusione di Banco Popolare e Banca Popolare di Milano. La radicata tradizione delle banche popolari originarie ha ispirato Banco BPM nel proseguire una mission orientata alla creazione di valore stabile nel tempo per gli azionisti tramite redditività e sviluppo sostenibili. Banco BPM serve 4 milioni di clienti attraverso una rete estesa e complementare e un capillare modello di distribuzione che vede l’innovazione e la sostenibilità tra i principali elementi fondanti. Il presidio territoriale, che beneficia di una posizione strategica nel Nord Italia, rende Banco BPM leader nazionale in diversi settori di business ad alto valore aggiunto, con un posizionamento unico, un portafoglio di marchi altamente riconosciuti e opportunità di cross selling tra le fabbriche prodotto. Nel corso dell’ultimo anno, sotto l’ulteriore spinta dall’emergenza Covid-19, la Banca ha investito significativamente su digitale e sostenibilità, rafforzando la governance sulle tematiche ESG (Environmental Social Governance), con l’obiettivo di integrarne i diversi aspetti nelle attività aziendali e nel business e affrontare le istanze della transizione economica, ambientale e dell’innovazione, per giocare un ruolo da protagonista nello sviluppo sostenibile e inclusivo del Paese. Banco BPM ha recentemente pubblicato il “Report di Sostenibilità 2020 – Dichiarazione Consolidata di carattere non Finanziario” disponibile al link: https://gruppo.bancobpm.it/sostenibilita/dichiarazione-non-finanziaria/

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: ,