Atlantia: Cda approva la Politica di Engagement e la Politica di Investimento Responsabile

di , pubblicato il

Il Consiglio di Amministrazione di Atlantia, presieduto da Fabio Cerchiai, ha approvato la “Politica per la gestione del dialogo con la generalità degli azionisti, degli investitori e degli altri stakeholders” e la “Politica di investimento responsabile”. Le due Politiche si inseriscono nel complessivo e profondo ridisegno della governance di Atlantia, avviato a partire dal 2020 in coerenza con la nuova strategia, mission e valori.

LA POLITICA DI ENGAGEMENT
Atlantia ritiene che un efficace coinvolgimento degli azionisti, degli investitori e degli altri stakeholders contribuisca a migliorare i risultati finanziari e non finanziari, in coerenza con l’obiettivo primario di perseguire il successo sostenibile nel lungo termine. Atlantia, nel suo modello di crescita sostenibile, mira a creare valore aggiunto per tutti i suoi portatori di interesse, contribuendo anche alla realizzazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (SDGs). In coerenza con tali principi, la Politica estende le attività di engagement agli stakeholder direttamente coinvolti nelle attività della Società. La Politica prevede, oltre alle modalità per la formulazione di Richieste di Engagement da parte degli investitori, anche la possibilità per la Società di attivare forme di dialogo per raccogliere la visione del mercato in merito a questioni rilevanti o comunque di interesse per Atlantia attraverso la formulazione di Inviti di Engagement (https://www.atlantia.com/it/governance/engagement ).

LA POLITICA DI INVESTIMENTO RESPONSABILE
Con l’adozione della Politica di Investimento Responsabile, Atlantia intende rafforzare la propria strategia di investimento tramite un ruolo attivo nell’implementazione dei principi di finanza sostenibile definiti a livello euro-unitario. La Politica recepisce infatti le indicazioni della nuova strategia dell’Unione Europea sulla finanza sostenibile che intende promuovere l’afflusso di capitali verso attività coerenti con gli obiettivi della sostenibilità, al fine di favorire la concreta attuazione degli ambiziosi obiettivi dell’Accordo di Parigi sul clima e del Piano d’Azione della Commissione per il finanziamento di una crescita sostenibile.

Nel recepimento di tali principi, la Politica intende integrare i rischi e le opportunità inerenti i fattori ambientali, sociali e di governance (ESG) nella selezione, valutazione delle nuove opportunità di business, con il fine di creare valore sostenibile nel lungo termine. A tal fine, la Politica individua principi e strumenti per la selezione e la definizione degli investimenti, anche in linea con i principi del Global Compact delle Nazioni Unite (https://www.atlantia.com/it/governance/investimento-responsabile).

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: