Askoll Eva, osservazioni del collegio su riduzione capitale di oltre un terzo

di , pubblicato il

OSSERVAZIONI DEL COLLEGIO SINDACALE EX ART. 2446 C.C. ALLA RELAZIONE SULLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DELLE SOCIETÀ A SEGUITO DI DIMINUZIONE DEL CAPITALE DI OLTRE UN TERZO IN CONSEGUENZA DI PERDITE

Signori Azionisti, il Consiglio di Amministrazione di Askoll Eva Spa, Vi ha convocato per i provvedimenti di cui all’art. 2446 Codice Civile e per Ie relative conseguenti delibere. Ciò premesso, il Collegio Sindacale, anche nel rispetto del citato art. 2446 Codice Civile, formula le seguenti osservazione, che riguardano Ia convocazione dell’Assemblea, la situazione economica, patrimoniale e ?nanziaria, Ia proposta formulate dagli Amministratori e, infine la relazione degli Amministratori ai sensi dell’art. 2446, comma 1, c.c.

1. Convocazione Assemblea
Ai sensi dell’art. 2446, comma 1, c.c., con deliberazione del 18.09.2020, il Consiglio di Amministrazione ha convocato l’Assemblea degli Azionisti in data 30.10.2020, af?nché Ia stessa possa prendere gli opportuni provvedimenti in conseguenza di perdite in grado di incidere per oltre un terzo del capitale sociale. A tal fine il Consiglio di Amministrazione ha predisposto, nei tempi di legge, la relazione illustrativa da sottoporre all’Assemblea ed al Collegio Sindacale avente a riferimento il bilancio intermedio al 30.06.2020. In data 14.10.2020, il Collegio ha ricevuto dagli amministratori copia della documentazione di cui al punto precedente. Con riferimento alle iniziative che il Consiglio di Amministrazione propone di assumere agli Azionisti si fa presente che è intenzione di chiedere: (i) di approvare la situazione patrimoniale al 30.06.2020; (ii) di rinviare i provvedimenti previsti dall’art. 2446, secondo comma, del Codice Civile. 2. Situazione patrimoniale, economica e ?nanziaria In data 18.09.2020 il Consiglio di Amministrazione ha approvato la situazione patrimoniale ed economica al 30.06.2020. Al riguardo, il Collegio Sindacale rammenta che l’attività di revisione legale dei conti è affidata, ai sensi di legge, alla PricewaterhouseCoopers Spa, la quale ha emesso in data 18 settembre 2020 un giudizio positivo con richiamo di informativa sulla Relazione Finanziaria Semestrale Consolidata al 30 giugno 2020, nel quale viene evidenziato: “.

Askoll Eva avrà necessità di reperire risorse ?nanziarie per supportare il capitale circolante e finanziare lo sviluppo e gli Investimenti. Tale circostanza, oltre gli aspetti esposti nella medesima Nota, indica l’esistenza di un’incertezza significativa che può far sorgere dubbi signi?cativi sulla capacità del Gruppo di continuare ad operare come un’entità in funzionamento. Le nostre conclusioni non sono espresse con rilievi con riferimento a tale aspetto”.

ll Collegio ha acquisito l’informativa dalla Pwc attraverso lo scambio d’informazioni e, da quanto riferito da questi, non sono emerse informazioni rilevanti che debbano essere evidenziate nella presente relazione anche riguardo ai criteri di valutazione adottati nella predisposizione della situazione patrimoniale. Inoltre, il Collegio ha vigilato sull’impostazione generale data alla stessa, sulla conformità alla legge e sulla sua formazione e struttura e, a tale riguardo, non vi sono osservazioni da riferire.

La situazione patrimoniale ed economica evidenzia una perdita di periodo di Euro 4.524.839, pertanto, a fronte di perdite pregresse, il patrimonio netto risulta così composto:

SALDO AL 30.06.2020
Capitale Sociale 16.344.283
Riserve Sovrapprezzo 8.517.968
Altre Riserve 476.021
Perdite Portate A Nuovo (11.871.094)
Perdita D’esercizio (4.524,839)
Patrimonio Netto Al 30.06.2020 8.942.409

Dal prospetto sopra esposto si mette in evidenza l’erosione del patrimonio netto di oltre un terzo del capitale sociale.

3. Relazione ex art. 2446 c.c.
La relazione sulla situazione patrimoniale della società, redatta con riferimento alla data del 30.06.2020, ai sensi dell’art. 2446, co. 1, c.c., verte essenzialmente sulla fondatezza delle ragioni che hanno determinato le perdite, sulla natura e sulle caratteristiche delle stesse e sull’esame dei criteri di valutazione adottati.

Dall’esame della complessiva documentazione prodotta dall’organo amministrativo, II Collegio Sindacale osserva che la relazione dell’organo amministrativo chiarisce la natura e le cause della perdita, principalmente imputabili alla contrazione dei ricavi dovuta alla pandemia da Covid-19, e formula la proposta sui provvedimenti da assumere in relazione alle medesime.

La relazione dell’organo amministrativo è stata predisposta sulla base delle norme civilistiche che disciplinano la formazione del bilancio d’esercizio; essa è altresì uniformata ai principi contabili applicabili nell’esercizio di formazione della perdita.

In definitiva, può dirsi che è stata offerta una rappresentazione veritiera e corretta dell’attuale situazione societaria.

Nella propria Relazione gli Amministratori espongono le iniziative da adottare al fine di preservare la continuità aziendale pur considerando le incertezze e i rischi derivanti dall’attuale emergenza che il Paese sta attraversando a causa della diffusione della pandemia Covid-19.

In particolare la società ha in programma:

– azioni di contenimento dei costi operativi e generali;

– un utilizzo attento della liquidità;

– il posticipo degli investimenti ritenuti non essenziali;

– l’incremento dell’attività di marketing al fine di accrescere le vendite.

Inoltre, gli Amministratori stanno vagliando ulteriori azioni al fine di apportare liquidità aggiuntiva, in particolare – estensione del prestito obbligazionario convertibile;

– richiesta a SACE-Simest di un finanziamento pari ad Euro 800.000 con esenzione delle garanzie;

– eventuale smobilizzo del magazzino che resterebbe nelle disponibilità dell’azienda in conto vendita.

Si mette in evidenza che in data 15 ottobre 2020 il Consiglio di Amministrazione ha deliberate di approvare l’operazione di ?nanziamento agevolato per |’importo di Euro 800.000 di cui Euro 100.000 a fondo perduto e Euro 700.000 a valere sul Fondo 394/81 con Simest.

4. Proposta di delibera formulata dagli Amministratori
La Relazione degli amministratori ex art. 2446 cc si conclude con la proposta all’assemblea di rinviare la delibera di riduzione del Capitale Sociale, come consentito dall’articolo stesso, nonché dall’art. 6 del D.L n. 23/2020 convertito in Legge n. 40/2020 il quale prevede la sospensione degli obblighi di riduzione del capitale nel periodo intercorrente tra il 9.04.2020 e il 31.12.2020.

***

Le proposte deI|’organo amministrativo in ordine alle azioni da adottare e le relative misure attuative sono improntate sui principi di corretta amministrazione e rispettose dei limiti di legge e delle previsioni statutarie.

Con tali presupposti, il Collegio Sindacale rileva che gli Amministratori hanno evidenziato e rappresentato compiutamente i provvedimenti necessari per il mantenimento delle condizioni di continuità aziendale, seppur con i rischi e le incertezze evidenziate.

Alla luce delle considerazioni che precedono, il Collegio invita l’Assemblea degli Azionisti di Askoll Eva Spa a deliberare in merito alle proposte degli Amministratori così come formulate. Tali osservazioni, unitamente alla relazione degli amministratori, vengono depositate in copia presso la sede legale della società in data 20.10.2020 af?nché i soci possano prenderne visione.

Vicenza, 20 ottobre 2020

Il Collegio Sindacale
Valentino dott. Roberto
Dal Monica datt. Paolo
Genito dott. Silvio

(GD – www.ftaonline.com)

Argomenti: