Askoll Eva chiede l’emissione parziale della terza tranche di convertibili

di , pubblicato il

Askoll Eva, società leader nel mercato della mobilità sostenibile che sviluppa, produce e commercializza e-bike ed e-scooter, nonché kit e componenti nell’area dei motori elettrici e delle batterie, comunica che l’Amministratore Delegato della Società, Gian Franco Nanni, munito dei necessari poteri, in data 23 ottobre 2020 ha richiesto, nell’ambito dell’accordo di investimento sottoscritto con Negma e del Prestito descritti nel comunicato stampa del 17 marzo 2020 (cui si rimanda), l’emissione di parte della terza tranche del prestito obbligazionario convertibile cum warrant (“Prestito”) per un importo complessivo pari a Euro 500.000 (la “Tranche Parziale”) a Negma Group Limited Ltd. (di seguito “Negma”).

Relativamente al Prestito, si ricorda che la prima tranche, per un importo complessivo di euro 1.000.000, è stata richiesta in due tranche rispettivamente in data 3 aprile 2020 e in data 29 maggio 2020 (come da comunicati stampa in pari data cui si rimanda) e che la seconda tranche, per un importo complessivo di euro 1.000.000, è stata richiesta il 30 giugno 2020 (come da comunicato stampa in pari data cui si rimanda).

La Tranche Parziale richiesta in data 23 ottobre 2020 avrà ad oggetto l’emissione di n. 50 obbligazioni convertibili in azioni del valore nominale pari a 10.000 ciascuna, per un importo nominale complessivo di Euro 500.000 a un prezzo di sottoscrizione pari al 96% del valore nominale (e dunque per un controvalore pari a Euro 480.000).

Pertanto, relativamente alla terza tranche del Prestito, residueranno altre n. 50 obbligazioni da emettere. Si precisa che, in occasione dell’emissione della Tranche Parziale del Prestito, l’accordo di investimento sottoscritto con Negma prevede, inoltre, l’emissione a favore di Negma di un numero di warrant abbinati alle obbligazioni, in numero da determinarsi (si rimanda al comunicato del 17 marzo 2020), per un controvalore totale pari a circa Euro 150.000.

L’emissione delle obbligazioni e dei warrant dovrà avvenire entro 10 giorni lavorativi dalla data della richiesta relativa all’emissione. Si ricorda infine che le obbligazioni, che non matureranno interessi, e i warrant saranno emessi solo in forma cartacea e rappresentati da certificati rilasciati dall’Emittente. Né le obbligazioni né i warrant saranno ammessi alle negoziazioni su alcun mercato regolamentato o su sistema multilaterale di negoziazione. La Società renderà noto con apposito comunicato l’avvenuta emissione della Tranche Parziale

(GD – www.ftaonline.com)

Argomenti: